8 Dicembre 2009 alle 19:38

Tor Caldara

di gianniB (Anzio, Lazio. Castelli e Fortificazioni. Categoria C)

Anzio - Tor Caldara


Visite: 477.

Risultato voto a scrutinio: 61.42 (Scrutinio: 127°; Totale: 979°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 11/20 (55%); 2° = 18/21 (86%); 3° = 25/41 (61%); 4° = 46/81 (57%);

Come le altre torri costiere della marina laziale, la torre (nota anche come Torre delle Caldane) è stata eretta intorno alla metà del Cinquecento; tuttavia sembra che sia stata costruita prima delle altre per difendere le miniere retrostanti per estrarre lo zolfo. La torre è a pianta circolare, inizialmente più alta dell’attuale, a causa dei danni subiti dalle varie vicende storiche.
La Riserva naturale Regionale Tor Caldara, situata a Lavinio Lido di Enea è una area naturale protetta istituita nel 1988 con provvedimento legislativo della Regione Lazio.
Il territorio si presenta pressoché pianeggiante, consentendo delle piacevoli passeggiate, e termina verso mare al di sopra di una falesia di circa 15 metri. La torre che dà il nome alla riserva sorge sul punto più alto di questa falesia ed aveva la funzione di controllare la costa laziale, tra Tor San Lorenzo e Anzio, dalle incursioni dei pirati saraceni.
All’interno il territorio è caratterizzato da numerose piccole sorgenti sulfuree, un residuo termale di un’attività vulcanica molto più intensa legata al distretto vulcanico dei Colli Albani (Vulcano Laziale), che qui ne rappresenta l’estrema propaggine a mare. A volte le sorgive formano dei piccoli specchi d’acqua dai quali è possibile osservare il gorgoglio delle esalazioni sulfuree che permeano l’aria con il caratteristico odore di “uova marce”.

FONTE: it.wikipedia.org/wiki/Tor_di_Caldano

Rete Blog Anzio Guida Wiki Anzio Descrizioni su Anzio Forum Lazio

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.