20 Dicembre 2009 alle 16:12

Di sangue albanese

di dous (Portocannone, Molise. Panorami. Categoria A)

Portocannone - Di sangue albanese


Visite: 449.

Risultato voto a scrutinio: 0.59 (Scrutinio: 6794°; Totale: 53036°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 1/20 (5%); 2° = no; 3° = no; 4° = no;

Portocannone, la cui popolazione ha origini albanesi, non è nata con gli albanesi. Essa infatti esisteva già in epoca medievale, molto prima che arrivassero i nuovi coloni. Fu fondata dai popoli latini nel 1046 nella località denominata “Castelli”, nei pressi dell’attuale cimitero comunale. Nel 1137 era chiamata “Portocandesium” e, successivamente, come risulta dai registri angioini del 1320, il suo nome fu mutato in “Portocanduni”. La Portocannone latina ebbe fine nel 1456, quando un violento terremoto la rase al suolo. Nello stesso periodo iniziarono le migrazioni albanesi: la prima ebbe luogo nel 1461, quando re Ferdinando I d’Aragona, per vincere la fazione angioina contro cui era in guerra, ottenne l’ aiuto delle milizie di Giorgio Castriota Skanderbeg, l’ eroe nazionale albanese. Con le altre migrazioni, successive alla morte dell’ eroe e all’ invasione dei Turchi, molti albanesi varcarono l’ Adriatico, certi di ottenere la protezione del regno di Napoli, in virtù dei benefici che il principe Skanderbeg aveva reso alla corona d’ Aragona. Vennero così ripopolati i paesi distrutti dal terremoto ed iniziò la rifondazione di Portocannone.

Rete Blog Portocannone Guida Wiki Portocannone Descrizioni su Portocannone Forum Molise

5 commenti a “Di sangue albanese”

  1. romy popona scrive:

    interessante la storia non si finisce mai di conoscere la nostra italia
    bella anche la foto.

  2. dous scrive:

    Grazie romy ! :-) La foto farà poco ma almeno documentiamo una parte d’Italia! Per la cronaca quella montagna che si vede sullo sfondo è una parte del Gargano, in provincia di Foggia.

  3. romy popona scrive:

    dous! conosco la mia terra,non ho girato molto,( vedo tante cose qui che non conosco)
    grazie

  4. Mike1 scrive:

    Vedo che ti sei spostata nel mio bel Molise.
    Ti ringrazio per la visita fatta alle mie torri e per i tuoi commenti sempre gentili e pacati.
    Purtroppo quel filino di disturbo alla foto al circo massimo:torre della Moletta è la rete di recinzione che ho cercato di sfocare il più possibile per diminuirne l’impatto.
    Le ultime tue foto sono tutte stupende.
    Ciao Michele

  5. dous scrive:

    Il tuo Molise è anche il mio Mike ;-)
    Ciao e grazie da Ferdinando.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.