3 Febbraio 2010 alle 15:59

Il giardino e le rovine di Ninfa

di rosa62 (Cisterna di Latina, Lazio. Castelli e Fortificazioni. Categoria C)

Cisterna di Latina - Il giardino e le rovine di Ninfa


Visite: 2055.

Risultato voto a scrutinio: 20.3 (Scrutinio: 1510°; Totale: 6280°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 5/12 (42%); 2° = 8/13 (62%); 3° = 8/27 (30%); 4° = no;

Il giardino di Ninfa è stato dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 2000 al fine di tutelare il giardino storico di fama internazionale, l’habitat costituito dal fiume Ninfa, lo specchio lacustre da esso formato e le aree circostanti che costituiscono la naturale cornice protettiva dell’intero complesso.
L’istituzione del Monumento Naturale è l’ultimo tassello di un percorso che ha avuto inizio in epoca romana quando fu costruito un tempio dedicato alle divinità delle acque sorgive, le Ninfe Naiadi, nei pressi del Giardino storico. Quel tempio ha dato il nome all’omonimo fiume tutt’oggi chiamato Ninfa.
L’area circostante l’attuale giardino assunse un ruolo strategico per la presenza della Via Pedemontana a partire dal VIII-IX secolo. Questa strada trovandosi ai piedi dei Monti Lepini, fu l’unico collegamento alle porte di Roma che conduceva al sud della penisola italica quando la Via Appia era ricoperta dalle paludi. Per questo motivo il territorio di Ninfa, ricco d’acqua e non distante da mare, fu l’obiettivo sia di molte famiglie baronali romane sia dello Chiesa.
La storia di questo luogo iniziò nel VIII secolo quando l’Imperatore Costantino V Copronimo concesse a Papa Zaccaria questo territorio, chiamato Marittima.
Al tempo v’era un agglomerato di casupole in cui vivevano i contadini locali che lavoravano la fertile terra della Marittima, fu solo a partire dal XI secolo che Ninfa assunse il ruolo di città.
Fra le varie famiglie che governarono la città di Ninfa ricordiamo i Conti Tuscolo, legati alla Roma pontificia, ed i Frangipane, sotto i quali fiorì l’architettura cittadina e crebbe la considerazione economica e politica di Ninfa, tanto che nel 1159 vi fu incoronato il pontefice Alessandro III. Il futuro papa, Cardinale Rolando Bandinelli, fuggendo dall’Imperatore Federico Barbarossa trovò rifugio a Ninfa dove fu eletto nella Chiesa di Santa Maria Maggiore. Per vendetta l’Imperatore saccheggiò la città con il suo esercito.
Quell’evento non fu isolato, nei secoli Ninfa subì razzie e saccheggi a causa di controversie legate alle famiglie baronali che volevano ottenerla.
Nel 1294 salì al soglio pontificio Benedetto Caetani, Papa Bonifacio VIII, figura potente e ambiziosa. Anch’egli volle impossessarsi della Marittima. Nel 1298 l’acquistò e la donò a suo nipote Pietro II Caetani, segnando l’inizio della presenza dei Caetani nel territorio pontino e lepino.
Nel 1382 Ninfa subì l’ennesimo attacco e fu definitivamente abbandonata.
La città non venne ricostruita a causa della malaria che infestava la Pianura Pontina, i cittadini sopravvissuti se ne andarono lasciandosi alle spalle i resti di una città fantasma ed i membri della famiglia Caetani si spostarono a Roma o altrove.
Ninfa non fu però del tutto dimenticata.

Rete Blog Cisterna di Latina Guida Wiki Cisterna di Latina Descrizioni su Cisterna di Latina Forum Lazio

52 commenti a “Il giardino e le rovine di Ninfa”

  1. Vera martino scrive:

    Bella la luce e l’impostazione.

  2. rosa62 scrive:

    grazie mille. ciao

  3. romana7 scrive:

    MI piace moltissimo , bella foto ! Grazie delle tue visite alla mia gallery ,mi fanno molto piacere !

  4. rosa62 scrive:

    ciao romana, grazie a te.

  5. kicka75 scrive:

    già un giardino che si chiama giardino di Ninfa ha qualcosa di estremamente poetico nel nome… poi se ci metti un laghetto, una torre, e tutto quel verde…deve essere davvero bello

  6. gemadame scrive:

    splendida foto x un posticino superbo, buonagiornata!

  7. rosa62 scrive:

    grazie madame,è sempre un piacere ricevere le tue visite.

  8. rosa62 scrive:

    ciao kicka,posto favoloso,con quella luce poi, grazie della visita.

  9. rosa62 scrive:

    potreste anche qui cambiare il comune da SERMONETA a CISTERNA DI LATINA, grazie.

  10. Mizar scrive:

    La preferisco all’altra, per la composizione che la rende molto romantica.

  11. rosa62 scrive:

    ciao,grazie della visita, ma quel giorno mi sentivo abbastanza romantica, per cogliere quello che in questa foto non ti piace,sto scherzando naturalmente.

  12. spidergirl scrive:

    ciao , bella foto e dalla descrizione ti fa venire voglia di visitarla,complimenti.

  13. rosa62 scrive:

    ti rigrazio della visita.

  14. Giusy Pelu scrive:

    Bell’immagine e interessante descrizione.

  15. rosa62 scrive:

    ti ringrazio giusy.

  16. antonio baglioni scrive:

    un bel quadro Rosa, con tutti gli elementi al posto giusto !

  17. rosa62 scrive:

    grazie antonio,sei sempre molto gentile.

  18. naixin12 scrive:

    Molto bella!

  19. rosa62 scrive:

    Grazie Caterina.

  20. Arch Ubaldo Pezone scrive:

    idilliaca e suggestiva, una vera eroina del romanticismo.

  21. rosa62 scrive:

    grazie ubi,sei molto gentile.

  22. Luca Rigato (Senior) scrive:

    Bella vista, scenario che rievoca la bella stagione.

  23. rosa62 scrive:

    ciao luca, grazie della visita,

  24. Giusy Di Prima scrive:

    Ottimo scatto!

  25. Luciano Salvati (Redazione) scrive:

    comune corretto!

  26. rosa62 scrive:

    grazie per la correzione

  27. rosa62 scrive:

    Grazie Giusy.

  28. Grace74 scrive:

    Bellissimo scatto!!! 1 immagine molto dolce e romantica!!!
    Ottima inquadratura!!! Complimenti!! Baci Grace

  29. rosa62 scrive:

    ti ringrazio grace.

  30. val g scrive:

    Ciao Rosa! Bellissimi i colori e l’atmosfera!!!! :D

  31. rosa62 scrive:

    grazie val, sei gentilissima.

  32. rosa62 scrive:

    :P

  33. MAX1904 (Senior) scrive:

    Bella l’immagine e molto interessante la descrizione che ci fa capire molto di piu’ di quanto potrebbe fare da sola l’immagine e nell’insieme rendono il tutto piacevole oltre che come gia’ detto interessante. :) :) :) Ciao ciao e buona serata!

  34. rosa62 scrive:

    :P grazie mille

  35. riparolo scrive:

    Ciao rosa buongiorno.
    E’ un piacere salutarti da questa “vicina di casa” ben realizzata e coinvolgente.

  36. augusto giammatteo scrive:

    Suggestiva e bella. Complimentissimi Rosa.

  37. rosa62 scrive:

    buongiorno a te roberto e grazie della visita.

  38. rosa62 scrive:

    Grazie grande Augusto.

  39. pitzimba (Senior) scrive:

    Bella zona che hai reso bene con la tua foto!
    Grazie della tua visita alla mia galleria :-)

  40. rosa62 scrive:

    grazie a tè silvia, ed ancora complimenti.

  41. riparolo scrive:

    Il problema che a volte incontrano le foto è che non conoscendo i posti non possono venir apprezzate in pieno , a me nonostante il punteggio continua a piacere molto !!

  42. Arch Ubaldo Pezone scrive:

    …è sempre un grande scatto!

  43. rosa62 scrive:

    grazie ubaldo, sei sempre grande.

  44. rosa62 scrive:

    grazie roby, però devo anche dirti che proprio di questo scatto ce ne sono moltissime.

  45. Grace74 scrive:

    Ti rinnovo i miei complimenti x questa bellissima foto!!!! Non sono d’accordo assolutamente con il risultato ottenuto….. a mio avviso meritava molto di più!!! 1 bacio enorme Grace

  46. rosa62 scrive:

    sei sempre molto gentile,baci e buona pasqua.

  47. Arch Ubaldo Pezone scrive:

    …il dolce profumo della primavera è presente in questo scatto…

  48. rosa62 scrive:

    sei sempre molto gentile,grazie.

  49. Arch Ubaldo Pezone scrive:

    a te dolce Rosa…

  50. rosa62 scrive:

    :P :P

  51. Diana Cocco (Senior) scrive:

    buongiorno Rosa
    buona giornata
    corro al lavoro ;)

  52. rosa62 scrive:

    ciao diana,buon pomeriggio a te.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.