28 Febbraio 2010 alle 12:09

In te Tor

di pagati (Udine, Friuli-Venezia Giulia. Panorami. Categoria C)

Udine - In te Tor


Visite: 616.

Risultato voto a scrutinio: 9.8 (Scrutinio: 2460°; Totale: 11311°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 7/12 (58%); 2° = 3/13 (23%); 3° = no; 4° = no;

Non sono soddisfatto del risultato tecnico (la giunzione dei cavi dell’alta tensione non è perfetta e non ho rimosso i difetti dovuti alla polvere sul sensore), però l’effetto è comunque spettacolare. Le Prealpi Giulie innevate fanno da corona ai prati che costeggiano il Torre (la Tor, per Furlan) a nord est di Udine (all’estrema sinistra il campanile di Beivars). La candido per far vedere, magari da lontano, le mie montagne ad alcuni appassionati della materia (mustnag, val g, ci siete?).

Stitch da sette elementi

Rete Blog Udine Guida Wiki Udine Descrizioni su Udine Forum Friuli-Venezia Giulia

25 commenti a “In te Tor”

  1. pagati (Senior) scrive:

    dimenticavo….

    that’s all folks!!

  2. dulcinea scrive:

    davvero bella!!

  3. pagati (Senior) scrive:

    grazie elena!

  4. val g scrive:

    Per me è più che OK!!! Mi piacciono i colori, il panorama e l’inquadratura è uno schianto!!!!! :D :D :D

  5. pagati (Senior) scrive:

    ciao vale, contento che ti piaccia. è la visione dei monti che abbiamo noi di pianura ;-)

  6. val g scrive:

    Sono una splendida cornice!!! ;)

  7. mustang scrive:

    Che dire, Paolo!! La carrareccia, i campi e i prati, la corona di monti innevati… Un paesaggio bucolico che ci è comune e che comunque riposa l’anima. Chi non ama questa semplicità, forse deve ancora imparare ad amare.

  8. pagati (Senior) scrive:

    :-) grazie

  9. lindor scrive:

    Magnifica immagine per un finale da botto! Ciao! :)

  10. pagati (Senior) scrive:

    grazie lindor, anche se penso che non farà molta strada, è troppo panoramica

  11. pinot scrive:

    Il mio amico Guglielmo commenta così.
    ” ora l’inverno del nostro scontento
    é reso estate gloriosa da questo sole di York,
    e tutte le nuvole che incombevano minacciose
    sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell’oceano…”
    Non male.Sostituendo estate con primavera e York con Udine mi pare che possa andare.

  12. mustang scrive:

    @pinot Certo che in fatto di amicizie le coltivi bene e sempre ai piani superiori!!
    Io ero tentato per Saba, ma davanti a Guglielmo ci si deve inchinare.

  13. pagati (Senior) scrive:

    ragazzi, che dire, se non grazie di cuore, il Bardo e Saba, cosa potrei chiedere di meglio… io mi ero limitato, per una foto a Nievo (ma era una citazione obbligata)… su questa, io che mi sento cantore minore di questi luoghi, non oserei proporre niente di più che qualche riga della casa a nord est

  14. pinot scrive:

    Non per niente ci sei anche tu nel Circolo “Echicifermanoi”.

  15. pagati (Senior) scrive:

    :-)

  16. paperimax scrive:

    PaperStitch dice: “mi piace” :D

  17. Poxtilla scrive:

    Una semplicità che merita la sosta dello sguardo…magnifici i contrasti cromatici.

  18. romy popona scrive:

    mi piace mi piace… :lol:

  19. pagati (Senior) scrive:

    grazie romy!!!

  20. romy popona scrive:

    ciao pagati sono di passaggio.

  21. Adelia Rumanato scrive:

    La perfezione, a volte, appare come una sensazione del tutto personale! ;-)
    A me piace molto, la trovo essenziale nella sua semplicità. Bravo Paolo, ottima decisione averla candidata!

  22. pagati (Senior) scrive:

    grazie Adelia, anche a me piace molto (nonostante i difetti che ci sono ma sul portale, a causa delle dimensioni ridotte, no si vedono). al solito ho la sensazione che no farà molta strada (forse si è già fermata ;-) )

  23. Adelia Rumanato scrive:

    Non è detto, Paolo, non è detto! ;-)

  24. albatros scrive:

    A me invece non evoca altri che un grande poeta friulano, forse troppo presto dimenticato:
    AGRESTE N. 3
    A sgrìsulin, a ùitin, a piulin
    als, als, als, tal sèil i usiei.
    La neif tai mons a brila
    alta tsal sèil. I usiei
    in-t-al çaldùt dal nul
    a clamin
    tan prin soreli a clamin
    la primavera.

    Trillano, cinguettano, pigolano,
    alti, alti, alti nel cielo gli uccelli.
    La neve sui monti brilla
    alta nel cielo. Gli uccelli
    nel calduccio del nuvolo,
    chiamano,
    nel primo sole chiamano,
    la primavera.

    (Pier Paolo Pasolini, “Poesie disperse”)

  25. pagati (Senior) scrive:

    magnifica citazione rosalba, adattissima per quest’immagine, interpreta alla perfezione il momento. graditissima poi la scelta dell’autore e della lingua

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.