GUIDA  Comiso

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Comiso
Mappa Interattiva
Siti comisani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Comiso
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Comiso:
2012, 2009, 2008
Comiso Scorcio
Un tratto di Corso Vittorio Emanuele sullo sfondo la Chiesa di San Giuseppe
Piazza Fonte Diana

Comiso è situato in Sicilia in Provincia di Ragusa. La seconda domenica di luglio si festeggia il Patrono, San Biagio.

Confina con i comuni di: Chiaramonte Gulfi, Ragusa e Vittoria.








Indice

Ritratto della Città

A 209 m s.l.m. su un colle delle propaggini sud-occidentali dei Monti Iblei, presso le sorgenti del fiume Ippari sorge Comiso, nella provincia di Ragusa, in origine la misteriosa Kasmenai, la mitica cittá che fonti storiche vogliono sia stata edificata fra Kamarina e Akrai. Chiamata in passato Yhomisum, all’arrivo dei Bizantini il Paese prende il nome di Comicio, definito successivamente in Comiso. Altri originano il toponimo sempre dall´arabo, ma da ”humos”, cioè, la quinta parte, la parte dei territori conquistati, che veniva acquisita direttamente dallo Stato.

Comiso fu una porzione delle terre conquistate dai Saraceni e attribuite allo stato musulmano. Per gli spagnoli Comiso significa “confisca”. Nel XIII sec. passò dalla signoria dei Lubera a quella dei Chiaramonte; nel 1453 fu comprata col titolo di contea dai Naselli della Mastra, che la amministrarono fino al 1813 anno che vide la fine della feudalità in Sicilia.

Il terremoto del 1693 distrusse la città che fu subito ricostruita. Nella fase post-terremoto furono ricostruiti anche alcuni palazzi e chiese come la Chiesa Madre, dedicata a Santa Maria delle Stelle; Il Castello Naselli e la Chiesa dell’Annunziata.

Resa famosa negli anni 80 dalla costruzione di una Base NATO con 112 missili “Cruise” a testata nucleare, poi per fortuna smantellata. Gesualdo Bufalino ha definito la sua Comiso città-teatro, incantevole città della pietra, un paese di sangue dolce, di rumori fantastici, di lune, di serenate; nel modo dialettale i locali la indicano semplicemente con “U Comisù” (il Comiso) al singolare.

Da Vedere

Santa Maria delle Stelle
Scavi Terme Romane di Diana
  • Architettura Sacra
    • Chiesa di Santa Maria delle Stelle - Chiesa Madre
    • Basilica Maria SS. Annunziata
    • Chiesa di San Biagio
    • Ex Chiesa del Gesù (o di San Filippo Neri)
    • Chiesa di San Giuseppe
Palazzo Municipale
Basilica Maria SS. Annunziata
  • Architettura Civile
    • Castello dei Naselli D'Aragona
    • Palazzo Comunale
    • Ex Mercato Ittico
  • Siti Archeologici
    • Terme Romane di Diana

Dove Dormire

  • Hotel
    • Cordial Hotel, Strada Statale 115 Comiso Km. 1 Telefono: 0932-879107-08
    • El Homs Hote, Via Generale Girlando, 49 Telefono: 0932-967140
    • Orchidea Resort srl, Strada Provinciale, 5 Telefono: 0932-879108
  • Bed And Breakfast
    • Al Teatro. Piazza San Biagio, 18 Telefono: 349-6201783
    • A mo Casa, Via Gioacchino Iacono, 31 Telefono: 339-3352027
    • B&B Valle dell'Ippari The Garden House, Strada Statale 115 Comiso-Vittoria C.da Deserto,178 Telefono: 349-0592378 - 333-3157682
    • Case Leopardi, C.da Monacazza, sn Telefono: 333-7112002
    • Terrazzani Suite, Via Matrice, 24 Telefono: 391-4124931
  • Agriturismo
    • Tenuta Margitello, C.da margitello, Strada Statale 115 Km 310,700 tra Ragusa e Comiso Telefono: 0932-722509

Dove Mangiare

    • Ristorante Antica Comiso,Via Di Vita, 5 Telefono: 338-6654111
    • Ristorante Disio, Via Principe di Carignano, 37 Telefono: 0932-723687
    • Ristorante Intorno al Giardino, Via Monsignor Rimmaudo, 32 Telefono: 0932-1913837
    • Ristorante La Piazzetta, Piazza Padre Angelo Tummino, 5 Pedalino Comiso, Telefono: 0932-729066
    • Ristorante-Pizzeria La Borgatella, Via SS. Maria del Rosario, 12 Pedalino Comiso Telefono: 0932-729709
    • Ristorante-Pizzeria Diana Food & Drink, Piazza Fonte Diana, 34 Telefono: 0932-1913485
    • Pizzeria L'angolo della Pizza, Via Simeto, 21 Telefono: 339-8606894
    • Pizzeria Al Castello di Beatrice, Piazza S. Biagio, 38 Telefono: 0932-1913840
    • Pizzeria Voilà, Via Giovanni B. Grassi, 6 Telefono: 0932-968175
Monumento ai Caduti

Musei

  • Museo Civico di Storia Naturale, Via degli studi, 9
Piazza delle Erbe
Comiso - Piazza.jpg

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale e Centro servizi culturali, Via degli studi, 9
  • Biblioteca "Gesualdo Bufalino" Piazza delle Erbe, 13

Teatri

  • Teatro Naselli

Personalità Illustri

  • Andrea Giovanni Lo Bianco, detto il Comiso, pittore
  • Gesualdo Bufalino, scrittore, poeta e aforista
  • Biagio Pace, archeologo
  • Nunzio Gulino, pittore, incisore e calcografico
  • Salvatore Fiume, pittore, scultore, architetto, scrittore e scenografo
  • Salvatore Adamo, cantante e compositore

Complessi Bandistici

  • Kasmeneo

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Volontari Italiani del Sangue Sezione di Comiso, Via G Di Vita, 18
  • Fondazione Gesualdo Bufalino O.N.L.U.S., C/O Ant. Merc. Casmeneo Palazzo delle Erbe
  • Gruppo Agesci Comiso I¢ Onlus, Via Matrice, 5
  • Rangers Trinacria Associazione di Volontariato Onlus, Piazza Carlo Marx, 5

Bibliografia

  • Comiso ieri. Immagini di vita signorile e rurale, Gioacchino Iacono - Francesco Meli (1978)
  • Vicende storiche di Comiso (rist. anast. 1926), Fulvio Stanganelli (1996)

Memorie Storiche

Nel Dizionario del 1858 di Antonio Busacca la città viene così descritta:

Comiso - Capo circondaro, nel val di Noto e sua Intendenza, diocesi di Siracusa Popolazione 13640. Sorge a piè di un monte, che dista 10 miglia dal mare africano, 30 da Noto, 140 da Palermo. Ex-feudo col titolo di contea della famiglia Naselli dei principi di Aragona. Si crede che questo sia il sito dell'antica Calvisiana. Altri la mostrano fondata sulle rovine di Casmena. Ha un territorio di 2100 salme, ed esporta olio e vino. Vi è una fabbrica di carta di scrivere e di stampa. V. Ippari.