25 Agosto 2009 alle 18:59

Chioggia

di progigi (Chioggia, Veneto. Panorami. Categoria C)

Chioggia - Chioggia


Visite: 316.

Risultato voto a scrutinio: 53.37 (Scrutinio: 335°; Totale: 2657°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 12/14 (86%); 2° = 6/14 (43%); 3° = 16/31 (52%); 4° = 27/55 (49%);

Risultato Ripescaggio: 11.39 (Posizione: 1234°)
Turni (n.Voti/n.Sfide): 1° = 16/38 (42%); 2° = 17/38 (45%); 3° = no; 4° = no;

Chioggia (in lingua veneta Cióxa, in lingua latina Clodia maior) è un comune di circa 50 mila abitanti della provincia di Venezia. Chioggia si trova su una piccola area peninsulare adriatica fra la Laguna Veneta ed il Delta del Po, a circa metà strada tra Venezia e Ferrara, ed a circa 50 km da Padova e Rovigo, con le cui province il comune confina direttamente.
A Chioggia, più precisamente nelle frazioni di Sottomarina e Isolaverde, è presente un lido. La spiaggia di Sottomarina si estende dalla bocca di porto di Chioggia, fino alla foce del fiume Brenta, mentre la spiaggia di Isolaverde si estende dalla foce del fiume Brenta fino alla foce del fiume Adige. Lungo tutta la spiaggia vi sono rinomati stabilimenti balneari, i quali sono una risorsa economica per la città.
La città viene denominata la Piccola Venezia per le caratteristiche urbanistiche della zona antica molto simile a quella di Venezia, il capoluogo veneto a cui la città è collegata da linee di battelli privati e dell’ACTV.
A Chioggia - sorta di isola collegata alla terraferma da poche strade rotabili - sono presenti, quindi, al pari di Venezia, calli, campi e canali.
La leggenda delle origini di Chioggia narra che Antenore, fuggito da Troia dopo la sua sconfitta, trovò rifugio nelle coste del Mar Adriatico assieme ad Aquilio e Clodio, anch’essi fuggitivi. La leggenda si dirama poi in tre parti: Aquilio, Antenore e Clodio fondarono rispettivamente le comunità di Aquileia, Padova e Clodia. Per quest’ultima, Clodio scelse come stemma un leone rampante rosso a ricordo di Troia. Il nome Clodia poi cambiò nei secoli in Cluza, Clugia e quindi Chiozza, per arrivare infine all’attuale toponimo Chioggia. Chioggia è di origine romana, ne resta il tipico reticolato geometrico nella topografia urbana, e faceva parte di una più estesa centuriazione che comprendeva l’intera area della laguna di Venezia.
Carlo Goldoni - che abitò per alcuni anni a Chioggia - ha ambientato in questa città una delle sue commedie più conosciute: “Le baruffe chiozzotte”, rappresentata per la prima volta al Teatro San Luca di Venezia nel 1762.
Così lo stesso Goldoni la descrive nella prefazione alle Baruffe:
« Chiozza è una bella e ricca città venticinque miglia distante da Venezia, piantata anch’essa nelle Lagune, isolata ma resa Penisola per via di un lunghissimo ponte di legno, che comunica colla Terraferma. Ha un Governatore con il titolo di Podestà, ch’è sempre di una delle prime Case Patrizie della Repubblica di Venezia, a cui appartiene. Ha un Vescovo colà trasportato dall’antica sede di Malamocco. Ha un porto vivissimo e comodo e ben fortificato. Evvi il ceto nobile, il civile ed il mercantile. Vi sono delle persone di merito e di distinzione. Il Cavaliere della città ha il titolo di Cancellier Grande, ed ha il privilegio di portare la veste colle maniche lunghe e larghe, come i Procuratori di San Marco. Ella in somma è una città rispettabile. »
(Carlo Goldoni, Le baruffe chiozzotte)

Rete Blog Chioggia Guida Wiki Chioggia Descrizioni su Chioggia Forum Veneto

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.