1 Ottobre 2010 alle 00:39

tra altari e colonne

di rob.lof (Castelvetrano, Sicilia. Categoria C)

Castelvetrano - tra altari e colonne


Visite: 288. MaxVoto: 54.27.

Contest Foto Partecipanti Candidatura Data Fine Stato
Rovine Archeologiche 541 99 5 Settembre 2010 5 Settembre 2010 54.27 (24°)

Secondo Tucidide, Selinunte fu fondata verso la metà del VII secolo a.C. da coloni greci provenienti da Megara Iblea. Il sito scelto stava sulla costa del Mar Mediterraneo, tra le due valli fluviali del Belice e del Modione. (f.te Wikipedia)

Ricostruzione della acropoli e dei suoi templi
La città ebbe una vita breve (circa 200 anni). In questo periodo la sua popolazione crebbe fino a raggiungere le 25.000 unità. Il nome deriva dal prezzemolo selvatico (σέλινον in greco) che i coloni vi trovarono in abbondanza. Una pianta di prezzemolo era raffigurata anche sulle monete coniate più tardi a Selinunte. Fin dalla loro fondazione Segesta e Selinunte, furono in guerra fra loro per motivi di confine. Il primo scontro avvenne nel 580 a.C. e Segesta ne uscì vittoriosa. Nel 415 a.C. Segesta chiese aiuto ad Atene perché intervenisse contro l’intraprendenza Selinuntina supportata da Siracusa. Gli ateniesi presero come pretesto la richiesta di Segesta e decisero una grande spedizione in Sicilia, assediarono Siracusa ma ne risultarono disastrosamente sconfitti. Gli scontri si conclusero nel 409 a.C., quando Selinunte fu assediata e distrutta dai cartaginesi, chiamati anche questa volta dai Segestani. Le forze cartaginesi erano comandate dal generale Annibale Magone.
Selinunte fu successivamente ricostruita da coloni greci e punici; ma nel 250 a.c. Roma dopo aver vinto la prima guerra punica, distrusse per la seconda volta e definitivamente la città.

Rete Blog Castelvetrano Guida Wiki Castelvetrano Descrizioni su Castelvetrano Forum Sicilia

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.