GUIDA  Casalbuttano ed Uniti

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Casalbuttano ed Uniti
Mappa Interattiva
Siti casalbuttanesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Casalbuttano ed Uniti
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Casalbuttano ed Uniti:
2012, 2009, 2008
Chiesa S. Giorgio
La torre della Norma
Il campanile
Monumento ai caduti

Casalbuttano ed Uniti è situato nella Lombardia nella Provincia di Cremona. Il 23 aprile si festeggia il Patrono, San Giorgio. Tra gli edifici religiosi: Chiesa Parrocchiale di San Giorgio; Parrocchiale di San Pietro Apostolo (a Polengo); Parrocchiale di San Vito (a San Vito).

Confina con i comuni di: Paderno Ponchielli, Olmeneta, Bordolano, Castelvisconti, Corte de' Cortesi con Cignone, Castelverde, Pozzaglio ed Uniti e Casalmorano.

Indice

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via Jacini 23

Lapidi Commemorative

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • AVIS - Sezione Comunale Casalbuttano Ed Uniti, Piazza Turina 6
  • Corpo Volontari del Soccorso Distretto di Casalbuttano, Via Jacini 25
  • Ospedale della Carità Casa di Riposo Onlus, Via Marconi N. 1

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

In Corografia dell'Italia, III° volume (1834), così viene descritta la frazione del comune:

POLENGO, vill. di Lombardia, prov. di Cremona, dist. di Pizzighettone. Alla sua comunità resta unito il casale di Casarosio. È intersecato da un grosso rivolo d'acqua tratto dal naviglio Pelavicino, per cui i suoi dintorni sono ubertosissimi di cereali. Vi sono pure fiorite piantagioni di viti e gelsi. Sta poco più di un miglio ad ostro da Casalbuttano e 6 a borea da Cremona. Vi si annoverano circa 900 abitanti.

Nel I° volume (1832) così viene descritto il comune:

CASALBUTTANO, ricco borgo di Lombardia, nel Cremonese, i di cui abitanti arrivano a quasi tremila. Vi si fa un ricco commercio di seta coll'Olanda e l'Inghilterra. I suoi lini sono considerati i più ottimi del Cremonese. Rimarchevoli sono i meccanismi quivi costruttisi per la filatura della seta. Ha pure diverse fabbriche di tessuti di lino e di bambagia. Quivi i Turrini da quasi un secolo esercitano il più vasto commercio in tele, che l'Italia abbia con gli esteri. Vi si tiene mercato al giovedi; è residenza di un giusdicente e di un commissario civile. Gli Schinchinelli vi hanno una magnifica villa. Dista da Cremona 8 miglia verso settentrione, 12 da Soncino verso ostro e 4 a ponente da Robecco.