GUIDA  Lastra a Signa

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Lastra a Signa
Mappa Interattiva
Siti lastrigiani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Lastra a Signa
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Lastra a Signa:
2012, 2009, 2008

Lastra a Signa è situato nella Toscana nella Provincia di Firenze. L'11 novembre si festeggia il Patrono, San Martino. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di San Martino a Carcheri; Chiesa di San Martino a Gangalandi; Chiesa di San Pietro in Selva. Da Vedere: Villa Cappiardi ai Lecci; Villa Caruso Bellosguardo, cinquecentesca, in precedenza della famiglia Pucci; Villa Cecchi Tolomei.

Confina con i comuni di: Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Scandicci, Signa e Carmignano.

Indice

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via Togliatti 37
  • Biblioteca del Convento dei frati minori, Via del Serraglio 22

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Avis Donatori di Sangue Sez.Lastra A Signa, Piazza Piave 1
  • Polisportiva Ginestra, Via Chiantigiana 72
  • Venerabile Arciconfraternita di Misericordia Lastra A Signa, Vicolo Della Misericordia 7

Lapidi Commemorative

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Bibliografia

  • Lastra a Signa. Percorsi storici e turistici ad uso di viaggiatori attenti, G. B. Ravenni (1990)
  • Tra acque e strade. Lastra a Signa da Pietro Leopoldo al Regno d'Italia, Monica Pacini (2001)

Memorie Storiche

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

LASTRA A SIGNA. Capoluogo con Pret. civ. di 1a Cl. e Distribuzione post. di 2a Cl. Sulla sinistra riva dell'Arno presso il ponte di Signa esisteva un'antica borgata, a cui le genti dei Pisani posero il fuoco nel 1363. Ma all'Aucuto, passato al soldo dei Fiorentini, parve importante la fortificazione di quel luogo; quindi consigliò la costruzione di un castello, che fu infatti edificato verso il 1376.

La Lastra conserva tuttora il giro triangolare delle sue mura e le sue tre porte castellane. Entro quella detta il Portone di Baccio, è il Pretorio, da cui discendesi alla Chiesa di s. Antonio, già spedale. Contiguo ad essa è il teatro. Presso la strada principale trovasi l'antica Prioria, ora Oratorio della Misericordia dipendente dalla Parrocchia che è in Gangalandi. (V. Atl. Tosc.).