GUIDA  Agosta

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Agosta
Mappa Interattiva
Siti agostani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Agosta
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Agosta:
2012, 2009, 2008

Agosta è situato nel Lazio in Provincia di Roma. Il 28 agosto si festeggia il Patrono, Sant'Agostino. Tra gli edifici religiosi: Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta; Chiesa Parrocchiale della Madonna della Pace e di San Benedetto; Santuario della Madonna del Passo (nota in passato come Santuario della Madonna degli Angeli). Da Vedere: Arco del Cardinale.

Confina con i comuni di: Marano Equo, Cervara di Roma, Canterano, Subiaco e Rocca Canterano. E' a circa sessanta chilometri da Roma.

Indice

Etimologia

Il nome della città è legato ad una sorgente d'acqua chiamata Augusta, che l'Imperatore Ottaviano Augusto aveva fatto incanalare in un ramo dell'acquedotto Marcio.

Altre fonti riconducono Agusta al latino Acqua Hausta, cioè acqua bevuta, e questo spiegherebbe la posizione dell'accento su Ágosta piuttosto che su Agòsta. Attualmente questa sorgente esiste ancora e l'acqua prende il nome di Acqua Serena.

Ritratto della città

Alle falde dei monti Simbruini, nella valle del fiume Aniene sorge la piccola cittadina di Agosta, dominata dalle grandiose costruzioni degli acquedotti romani preposti al convoglio delle acque dell'Aniene verso Roma. Fino al IV secolo Agosta è stata territorio degli Equi, aeterni hostes del popolo romano (Tito Livio), per poi divenire colonia romana e nucleo della fortezza del Monastero di Subiaco. La fortezza di Agosta tuttavia subì numerose incursioni e saccheggi, tra cui il famoso episodio del sacco dei Colonna. Dal XIV secolo divenne parte dello Stato pontificio, poi fu feudo prima dei Colonna, poi dei Borghese fino al 1633 e dei Barberini fino al 1738, per poi ritornare sotto l'amministrazione pontificia. Nel 1870 fu annessa allo Stato italiano.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il 26 agosto 1944, ad Agosta i tedeschi trucidarono 15 persone -tra cui 5 agostani- presso la località Madonna della Pace; solo venti giorni dopo le truppe alleate liberarono il paese.

Numerosi personaggi illustri attratti dalle valli lussureggianti e dal piccolo laghetto di Agosta sono passati per questi luoghi, dall'Imperatore Nerone allo storico Plinio il Vecchio.

Vie e Piazze

Da ricordare Via San Martino (dove è sito il Municipio) e Piazza San Nicola, che ospita spesso eventi e manifestazioni ed è la piazza più grande del paese. Da segnalare anche Via Sublacense, lungo la quale è situato il Santuario della Madonna del Passo.

Manifestazioni

Tra agosto e settembre si tengono la Sagra del fagiolo regina e la Sagra dei maccaruni tunni co ju pistacchiu

Sagra del canestro
Ad Agosta c'è una diffusissima cultura artigianale della lavorazione del vimini e canna di tradizione millenaria: ogni anno all'inizio del mese di settembre si svolge una mostra-concorso, durante la quale i maestri canestrari danno vita sul posto a creazioni artigianali di ogni tipo.
Festa della Madonna del Passo
Dal 7 al 9 settembre si celebra questa festa legata ad un episodio a metà tra cronaca e leggenda risalente al 1613, riguardante due scultori romani che portarono ad Agosta una statua lignea della Madonna. L'appellativo del Passo è dovuto invece ad un miracolo legato ad una ragazza indemoniata che non camminava e che, portata davanti la statua lignea della Madonna, fu liberata dal demonio e riprese a camminare.

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Pro Loco, Via del Comune, 1. Telefono: 0774-909161

Dove Mangiare

Bar e Caffé
De Angelis Aldo, piazza San Nicola 7, Telefono: 0774/809108
Trattorie ed Osterie
Klaric J ulija, Via Sublacense, 27 Telefono: 0774/809336
Pasticcerie
Tomei Giovanni, Via Sublacense 67, Telefono: 0774/829066

Complessi Bandistici

  • Oreste Capone Città di Agosta

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come ArrivareIcona sport t.gif Impianti Sportivi