GUIDA  Agropoli

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Agropoli
Mappa Interattiva
Siti agropolesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Agropoli
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Agropoli:
2012, 2009, 2008
Panorama della città
panoramica con castello

Agropoli è situato in Campania in Provincia di Salerno. Il 29 giugno si festeggia il Patrono, Santi Pietro e Paolo. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli (XVII secolo); Chiesa di Santa Maria delle Grazie; Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Da Vedere: Castello di Borgo Antico.

Confina con i comuni di: Castellabate, Prignano Cilento, Torchiara, Cicerale, Capaccio, Ogliastro Cilento e Laureana Cilento.

Il Comune, in quanto parte del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, è Patrimonio dell'Umanità iscritto nella prestigiosa lista dei Siti UNESCO.

Indice

Vie e Piazze

In Piazza della Repubblica è situato il Municipio.

Passeggiando per il Corso Garibaldi si arriva al grande scalone che conduce alla porta greco-bizantina di accesso al centro storico del paese, dove troviamo la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo il Castello.

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, presso Municipio

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Centro di Aiuto Alla Vita, Piazza della Repubblica
  • Orizzonte Onlus, Via Botticellin, 24

Galleria Foto

Link.pngVedi Anche: Lista Foto Agropoli

Bibliografia

  • Agropoli, un secolo in cartolina, Nicola Ventre - Michele Della Torre, Ed. La Colomba (2006)
  • Il castello greco-bizantino e il convento francescano di Agropoli, M. Rinella, Ed. La Prora (1953)

Memorie Storiche

Nel Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica (1840) così viene descritto il comune:

Agropoli. Città vescovile del regno di Napoli. Agropoli, Acropolis, che dà il nome al golfo su cui è fabbricata, sembra fondata dai greci soltanto dopo lo stabilimento della religione cristiana. Il Pontefice s. Gregorio I del 590 scrisse ad uno de' suoi vescovi, chiamato Felice, la XLII lettera del libro secondo.