GUIDA  Padova

Da Wiki.
InVetrina.gif


Pagine Utili sul Comune
Scheda su Padova
Mappa Interattiva
Siti padovani o patavini
Amministrazione Comunale
Statistiche su Padova
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Padova:
2012, 2009, 2008
La Basilica del Santo con a fianco la statua equestre del Gattamelata
Basilica del Santo -Anno Giubilare Straordinario - Bandiera Italiana e Vaticana
Il Palazzo della Ragione visto da piazza delle Erbe

Padova è situato in Veneto ed è capoluogo della omonima provincia. I Santi Patroni sono Sant'Antonio, San Daniele, Santa Giustina e San Prosdocimo. Tra gli edifici religiosi: Duomo.

Confina con i comuni di: Noventa Padovana, Ponte San Nicolò, Vigonza, Vigonovo, Limena, Saonara, Selvazzano Dentro, Vigodarzere, Villafranca Padovana, Abano Terme, Albignasego, Cadoneghe, Rubano e Legnaro.

L'Orto Botanico di Padova è considerato dall'UNESCO, l'organizzazione delle Nazioni Unite che protegge l'arte e l'ambiente, Patrimonio dell'Umanità ed è iscritto nella prestigiosa lista dei Siti UNESCO.

Indice

Attività

Vie e Piazze

Porta Savonarola
Riflessi a Prato della Valle
- la Loggia della Gran Guardia notevole edificio del 1496-1523
- e il Palazzo del Capitanio, con l'arco dell'orologio (del Falconetto, 1532), con un orologio astronomico del 1344, rifatto nel 1437, che fu il primo in Italia
- la Chiesa di San Clemente (del 1190) con facciata rimaneggiata ai tempi della Serenissima
  • Corso Garibaldi che attraversando il Bacchiglione, con begli scorci, conduce al centro lasciando sulla sinistra i Giardini dell'Arena, dove si trova la Cappella degli Scrovegni, e poi la Chiesa ed i Musei degli Eremitani, e tanti bei Palazzi (lo Zuckermann, quello delle Poste e della Cassa di Risparmio.
  • Piazza Garibaldi con al centro il monumento all'Eroe dei Due Mondi e contornata da bei palazzi.
  • Piazza Cavour con al centro il Monumento al grande statista, contornata da bei palazzi.
  • Piazza dei Frutti, dove si svolge un allegro mercato con bancherelle, ma si erge imponente il lato postico del Palazzo della Ragione.
  • Prato della Valle, grandiosa piazza ellittica con al centro l'Isola Memmia con bella fontana, circondata da un canale d'acqua e tante sculture; ogni sabato si tiene un variopinto mercato di fiori, piante, abbigliamento e quant'altro si possa cercare, mentre ogni 3^ domenica del mese si tiene un grande mercatino di antiquariato e.. cianfrusaglie. La piazza è circondata da bei palazzi e da una maestosa porta-arco dell'antico macello.

Da Vedere

Basilica di Santa Giustina
Basilica di Santa Giustina
Villa Giusti
La Specola vista dal ponte Paleocapa
  • Palazzo della Ragione (duecentesco) cinto da logge, si trova tra Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta, dove si svolgono pittoreschi mercati; l'enorme salone all'interno (m. 81x27 h.27), in unica navata, ha splendidi affreschi di soggetto astrologico. All'interno del salone si può ammirare un gigantesco cavallo di legno del 1466, senza cavaliere: da cui il detto popolare riguardante Padova, città dei quattro senza, e cioè, il cavallo senza cavaliere, il Santo senza nome (in quanto la Basilica è detta del Santo e basta), il caffè senza porte (il Caffè Pedrocchi)ed il Prato senza erba (il Prato della Valle).
  • La Cappella degli Scrovegni: gioiello tra i più preziosi per lo splendido ciclo di affreschi di Giotto, realizzati tra il 1303 e 1305.
  • Basilica di Sant'Antonio (o Basilica del Santo), meta quotidiana di pellegrinaggi o semplici visitatori, alla tomba di Sant'Antonio; sul sagrato si erge la statua equestre del Gattamelata (Erasmo da Narni, condottiero al servizio di Venezia) di Donatello (1453).
  • La Basilica di Santa Giustina del XVI secolo che si affaccia imponente, con le sue 8 cupole, su Prato della Valle.
  • La Chiesa di San Canziano, d'origine medioevale, si affaccia su Piazza delle Erbe.
  • Museo Civico di Piazza del Santo (del 1874-76) dell'architetto Camillo Boito.
  • Il Municipio, che ha sede nel cinquecentesco Palazzo Moroni.
  • Il Caffè Pedrocchi, del 1831, locale storico tra i più famosi d'Italia.
  • L'Università patavina, che ha sede in Palazzo Bo e viene comunemente chiamata il Bo; ha un bellissimo cortile a portico e logge, interamente decorati e affrescati; nell' Atrio degli Eroi risalta la bella statua marmorea di Palinuro (opera di Arturo Martini del 1946) dedicata alla medaglia d'oro Primo Vicentin, già laureato in questa sede; in un angolo dell'altro cortile, tutto in pietra candida, spicca una grande scultura bronzea di Gio Pomodoro dedicata a Galileo nel quattrocentesimo anniversario della sua chiamata alla cattedra di Matematica (1492 - 1992).
  • Villa Giusti
  • Palazzo Zabarella, Via degli Zabarella, 14 Telefono: 049-8753100 [1]
storico palazzo medioevale, restaurato ed ora adibito ad importanti mostre temporanee.
  • Palazzo Zuckermann del 1912-14 dell'architetto Arosio, ospita il Museo di Arti Applicate e Decorative e al 2^ piano il Museo Bottacin (grande collezione dell'omonimo facoltoso commerciante).
  • La Specola, sede dell'antico osservatorio astronomico dell'Università di Padova: è posta sull'antica Torlonga, la maggiore delle due torri dell'antico Castello di Padova.
  • Il giro delle mura, visibili ancora per lunghi tratti, con il Bacchiglione che curva con esse, come i Bastioni e le Porte: Savonarola, San Giovanni e Santa Croce.
  • La Chiesa di Santa Caterina in Via Cesare Battisti, con la tomba del violinista Giuseppe Tartini.

Monumenti

Particolare dell'Hotel B4
Net Center e Hotel B4
  • Al Gattamelata ossia Erasmo da Narni, condottiero al servizio di Venezia; la statua equestre, posta nel piazzale davanti la Basilica del Santo, è un capolavoro di Donatello.
  • Monumento a Dante: statua posta sotto un arco del Palazzo dei Pompieri a Prato della Valle.
  • Monumento a Giotto: statua posta sotto un arco del Palazzo dei Pompieri a Prato della Valle.
  • Monumento a Garibaldi: statua che si trova nel Corso omonimo.
  • Monumento a Cavour: statua posta nel mezzo della piazza omonima.

Dove Mangiare

  • Ristorante Re Sole, Via Pioveghetto, 2 Telefono: 049-8723180. Chiuso domenica sera.
  • Ristorante Bastioni Del Moro, Via P. Bronzetti, 18 Telefono: 049-8710006. Chiuso la domenica.
  • Osteria Ai Scarponi, Via Cesare Battisti, 138 Telefono: 049-8171285 [2] [3]

Teatri

  • Teatro Giuseppe Verdi, inaugurato nel giugno 1751 col nome di Teatro Nuovo; ma l'attuale facciata di Giuseppe Jappelli è del 1847; è sede del Teatro Stabile Veneto, ove si rappresenta gli spettacoli di prosa ma anche di musica lirica
  • Auditorium Cesare Pollini

Complessi Bandistici

  • Civica Banda Musicale di Padova - C.A.M.P


Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona musei t.gif Musei Icona biblio t.gif Biblioteche Icona asso t.gif Associazioni Lapidi.gif Lapidi Commemorative Icona bibliografia t.gif Bibliografia


Memorie Storiche

In Corografia dell'Italia, III° volume (1834), così viene descritta la frazione del comune:

PONTE DI BRENTA, casale e frazione della comunità di Padova. Di questo luogo era originaria la famiglia di Giacomo da Ponte, illustre pittore, soprannominato il Bassano, perchè nato nella città di egual nome.

Nel I° volume (1832) così viene descritta la frazione Brusegana:

BRUSEGANA, vill. degli Stati Veneti, prov. e dist. di Padova, presso la destra riva del Bacchiglione al confluente del Brentella, 4 miglia a ponente da Padova. Conta quasi 600 abitanti dediti alla coltura delle viti e dei gelsi.

Media:Esempio.ogg==Galleria Foto==

Notes.png Vedi: Lista Foto Padova