GUIDA  Roverbella

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Roverbella
Mappa Interattiva
Siti roverbellesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Roverbella
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Roverbella:
2012, 2009, 2008
Municipio

Roverbella è situato in Lombardia, ai confini con il Veneto, in Provincia di Mantova.

Confina con i comuni di: Marmirolo, Castelbelforte, Porto Mantovano, Valeggio sul Mincio, Nogarole Rocca, San Giorgio di Mantova, Trevenzuolo e Mozzecane.

Chiesa

Indice

Dove Mangiare

  • Ristorante Donatelli, Piazza 24 Maggio, 48
  • Ristorante La Rovere, Via Trento Trieste, 38
  • Ristorante All'Ancora, Via Custoza, 111. Telefono: 0376-693170
  • Ristorante Bar Castelletto, Strada Castelletto, 11
  • Trattoria Fienili, Via V. Veneto, 3

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via Cefalonia, 2

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • AVIS Comunale di Roverbella, Piazza Dei Donatori Di Sangue, 1
  • La Quercia Società Cooperativa Sociale di Solidarietà, Via Nicolajeska, 21

Lapidi Commemorative

Lapide a Garibaldi, in ricordo dell'incontro con Carlo Alberto

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

In Corografia dell'Italia, III° volume (1834), così viene descritto il comune:

ROVERBELLA, picciol borgo di Lombardia, presso i confini del Mantovano col Veronese, celebre per i varii fatti d'arme che vi ebbero luogo nel XVIII e XIX secolo. Sta in un terreno ghiaioso, 18 miglia a mezzodì da Verona, 8 a borea da Mantova e 3 a libeccio da Villafranca. Vi si contano circa 2.000 abitanti: alla sua comunità vi stanno uniti il villagio di Castiglione-mantovano ed alcune frazioni di Pellaloco, di Malavicina e di Canedole. Si tiene mercato al martedì. Fu in Roverbella che nel giorno 5 giugno 1796 venne segnata un armistizio tra Bonaparte ed il principe di Belmonte, ministro del re di Napoli. Con quel trattato la divisione napoletana di 2,000 cavalli, unita all'esercito di Beaulieu, dovette accantonarsi presso Brescia in mezzo all'armata francese sino alla pace definitiva, che fu segnata a Parigi li 8 ottobre del medesimo anno. Roverbella fu sempre il quartiere generale del comandante l'assedio di Mantova negli anni 96 e 97: Serrurier ne avea la direzione. Gli Austriaci nel giorno 9 febbraio 1814 tentarono quivi di passare il Mincio, ma furono respinti dall'esercito italiano.

Mentre così viene descritta la frazione del comune:

PELLALOCO, casale di Lombardia e frazione della comunità di Marmirolo, prov. di Mantova, dist. di Roverbella.

Nel I° volume (1832) così vengono descritte le frazioni:

Canedole:

CANEDOLE, casale di Lombardia, e frazione della comunità di Marmirolo, prov. di Mantova, dist. di Roverbella. Il terreno che gli sta d'intorno, siccome interamente argilloso, non è atto che alla coltivazione de' cereali.

Castiglione Mantovano:

CASTIGLIONE MANTOVANO, vill. di Lombardia, prov. di Mantova, dist. di Roverbella, sulla destra riva della Fossa di Pozzuolo, ampio canale di acqua tolta dal Mincio. I suoi dintorni abbondano di cereali e di pascoli. Vi si annoverano quasi mille abitanti. Fu luogo di varii combattimenti, specialmente negli ultimi mesi dell'anno 1796 tra ì Francesi e gli Austriaci, i quali però non debbono confondersi con la battaglia del 5 agosto datasi tra Lonato e Castiglione delle Stiviere.