GUIDA  Busto Garolfo

Da Wiki.
Versione del 26 set 2013 alle 16:13 di Vincenzo491 (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Piazza Lombardia con la Chiesa dei Santi Salvatore e Margherita
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Busto Garolfo
Mappa Interattiva
Siti bustesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Busto Garolfo
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Busto Garolfo:
2012, 2009, 2008

Busto Garolfo è situato nella Lombardia nella Provincia di Milano. Il lunedì dopo la prima domenica di ottobre si festeggiano i Patroni, San Salvatore e Santa Margherita. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di San Remigio; Chiesa dei Santi Margherita e Salvatore; Oratorio della Madonna della Neve. Da Vedere: Villa Rescalli Villoresi; Palazzo Fossati, poi Litta Modignani.

Confina con i comuni di: Inveruno, Parabiago, Arconate, Casorezzo, Dairago, Canegrate, Villa Cortese e San Giorgio su Legnano.

Indice

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via Magenta, 25
  • Biblioteca del Centro internazionale per la sicurezza degli antiparassitari, Via Magenta, 25

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Asilo Infantile Figini Naymiller, Via XXV Aprile, 15
  • Associazione per la Promozione Umana, Via XXV Aprile, 10
  • Fondazione Il Cerchio Onlus, Via Alfredo Di Dio Ang. Via
  • Gruppo Volontari Protezione Civile Busto Garolfo, Piazza Diaz, 2

Complessi Bandistici

  • Banda Santa Cecilia

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

Il libro Antiquario della Diocesi di Milano (1828) così riporta:

BUSTO-GAROLFO, villeggiatura di nobilissime case. Era il confine del contado di Milano ai tempi del Barbarossa. Vi domina l'illustre famiglia Litta Modignani. Assai maestosa è la chiesa parrocchiale dedicata a s. Margarita. Era qui un monastero di sacre vergini, le quali, per le estorsioni di Federico II, furono costrette a ritirarsi a Busto Arsizio. Vi è pingue la congrua parrocchiale e coadjutorale. È rinomato il vino di questo territorio.

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

BUSTO GAROFOLO, volgarmente BUSTO PICCIOLO, villaggio che sta 5 miglia a scirocco dal precedente, ma dipendente dal distretto di Cuggiono. Nel X secolo formava il confine del contado di Milano; è rinomato il vino del suo territorio; vi si annoverano più di 1,800 abitanti.