GUIDA  Balangero

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Balangero
Mappa Interattiva
Siti balangeresi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Balangero
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Balangero:
2012, 2009, 2008
Panorama di Balangero

Balangero è situato nel Piemonte nella Provincia di Torino. Il 25 luglio si festeggia il Patrono, San Giacomo.

Confina con i comuni di: Mathi, Corio, Coassolo Torinese, Lanzo Torinese e Cafasse. E' a circa trenta chilometri da Torino.

Indice

Ritratto della città

Balangero, città della valle canavese, è posizionata sulla riva sud della Stura.

Il suo nome, molto probabilmente, trae origine dagli antichi insediamenti romani; in particolare da Berengarius o Ballangerium , arcaiche denominazioni latine.

Alcuni studiosi ritengono che le prime comunità balageresi si siano formate intorno al castello costruito dal marchese di Ivrea Berengario II. Tracce dell'origine romana della città sono state rinvenute a seguito di scavi archeologici effettuati verso la fine dell'ottocento.

Durante il medioevo si registrò un forte aumento demografico. In questo periodo vennero costruiti, sul territorio, il Monastero di San Quintino e l'Abbazia di San Mauro; quest'ultima, nel 1361, vantò diversi diritti feudali sia sulla città sia sull'interno territorio circostante. Dopo le tragiche invasioni degli ungari e dei saraceni il governo passò in mano al Priorato di San Mauro, che, per la sua strategica posizione geografica, ricopriva a quei tempi un'indubbia supremazia su tutto l'entroterra canavese.

Nel 1307, dopo dure lotte, Filippo d'Acia prese il potere di Balangero delegandone all'amministrazione ad un proprio funzionario. Appena 50 anni dopo, la città passò nella mani del conte Amedeo IV di Savoia.

All'inizio del novecento a Balangero fu attivata la più grande cava di Amianto d'Europa. La città divenne centro di studi per lo sfruttamento del minerale, che, per la sua malleabilità poteva essere utilizzato in più di un progetto. Nell'aria intorno alla cava crebbero numerose struttura industriali, che, col passare del tempo, ottennero numerosi successi. Verso il 1990 queste furono chiuse a seguito della scoperta della tossicità del minerale e delle possibili ripercussione che aveva sull'organismo umano.

Da vedere

Castello

L'antico edificio di origini romana, eretto a protezione del popolo durante i numerosi attacchi, è situato verso sud sulle altura di Balangero. E' costituito da quattro torri, la bianca, la nera, la torre del Visconte e la torre della porta, tutte protette esternamente da alte mura in merlatura.

Parrocchiale di San Giacomo

La parrocchia venne progettata da Mario Ludovico Quarini nel 1777 grazie anche alle cospicue donazioni dei fedeli, fortemente sollecitate dell'arcivescovo di Torino Rorengo di Rorà. Dallo stile della Chiesa è possibile cogliere elementi di passaggio dal tardobarocco al neoclassico. Gli interni si presentano estremamente decorati in pieno stile rococò. La facciata mantiene un taglio neoclassico, è di forma rettangolare ed è sostenuta da quattro colonne.

Cappella di San Vittore

Dove Mangiare

  • Ristorante La Pace, Viale Copperi, 11

Biblioteche

  • Biblioteca Civica, Viale Copperi 16

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Comitato Festeggiamenti San Giacomo - Balangero Onlus, Piazza Caduti per la Libertà, 26
  • Crisalide -Società Cooperativa Sociale, Via I Maggio

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona dormire.gif Dove Dormire Icona sport t.gif Impianti Sportivi