GUIDA  Bisuschio

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Bisuschio
Mappa Interattiva
Siti bisuschiesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Bisuschio
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Bisuschio:
2012, 2009, 2008

Bisuschio è situato nella Lombardia nella Provincia di Varese. Il 23 aprile si festeggia il Patrono, San Giorgio. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di San Giorgio; Chiesa di San Giuseppe; Chiesa di San Rocco e San Sebatiano (1746). Da Vedere: Villa Cicogna-Mozzoni.

Confina con i comuni di: Besano, Arcisate, Viggiù e Cuasso al Monte.

Indice

Da Vedere

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale, Via G. Mazzini, 14

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • S.O.S. Valceresio - Associazione Volontaria - Onlus, Via Mazzini, 12
  • Speleo Club Valceresio Cai, Via Pascoli, 1

Complessi Bandistici

  • Corpo Musicale Valceresio

Memorie Storiche

Il libro Antiquario della Diocesi di Milano (1828) così riporta:

Dopo breve cammino sulla strada maestra che si dirige al lago di Lugano, si trova BISUSCHIO, così detto, secondo il Castiglione, quasi Bis-ustum, monumento insigne della nobile famiglia Mozzoni, da alcuni derivata dagli antichi romani Moccioni, e signora di questo paese fino dal 1311. Nel 1476 Agostino ed Antonio fratelli Mozzoni avendo qui alloggiato Galeazzo Maria Sforza duca di Milano, in occasione della caccia d'orsi, n'ebbero l'immunità da qualunque pubblico aggravio. Il sontuoso palazzo fu cominciato da Francesco e Majno Mozzoni, e perfezionato con pitture de' fratelli Campi, con cascate d'acqua, giardini e statue, dal dottor collegiato Ascanio Mozzone poeta, e di cui parlano con lode il Fagnani, il Crescenzio e l'Argellati: finalmente fu ampliato ed abbellito dai conti Cicogna, sottentrati al possesso per eredità di Angela Mozzona, moglie del conte Gianpietro Cicogna. Nel 1605 Cecilia Mozzona eresse la chiesa e casa parrocchiale, riservando il patronato per il primogenito dei conti Cicogna, e per un Mozzone dei più antichi agnati e parenti più prossimi.

V'era in Bisuschio, detto anche Bisusto, nel 1192 una chiesa e monastero sotto il titolo di s. Alessandro, tributario di 12 denari alla S. Sede.

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

BISUSCHIO, vill. della Lombardia, prov. di Como, pieve d'Arcisate, sulla via che da Varese conduce al lago di Lugano per Portomorcotte, da cui è distante due miglia verso ponente. Vi si annoverano circa 1,350 abitanti. Il suo territorio, scarso di cercali, abbonda di viti, di gelsi e di castagneti. Appoggiato al monte calcareo, ai di cui piedi trovansi alcuni strati di bianca argilla, sta una bella villa dei Cicogna; il palazzo è ammirevole per varie pitture a fresco dei scolari dei Campi. Il giardino è delizioso, fatto tale dalla natura, più che dall'arte. A ponente di questo villaggio vi è un laghetto o piuttosto serbatoio di pesci. Il nome di Bisuschio vuolsi derivato dal latino Bisustum, siccome stato incendiato due volte per cagione di guerre.