GUIDA  Brandizzo

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Brandizzo
Mappa Interattiva
Siti brandizzesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Brandizzo
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Brandizzo:
2012, 2009, 2008

Brandizzo è situato nel Piemonte in Provincia di Torino. Il 25 luglio si festeggia il Patrono, San Giacomo Apostolo. Tra gli edifici religiosi: Chiesa Parrocchiale di San Giacomo.

Confina con i comuni di: Settimo Torinese, Chivasso, Volpiano e San Raffaele Cimena.

Indice

Ritratto della Storia

Brandizzo è situata sulla sponda sinistra del fiume Po. La città sorge oggi sull'antica strada che portava ad Augusta Taurinorum, da qui anche l'origine del toponimo. Dopo l'invasione dei Longobardi nell'alto medioevo Brandizzo divenne parte del territorio di Torino. In seguito Carlo Magno, dividendo il Piemonte in cinque contee stabilì per la città l'appartenenza alla contea di Susa. Nel medioevo Guglielmo V marchese di Monferrato divenne proprietario della città. La famiglia Monferrato assunse, dunque, il potere su tutto il territorio. Ufficialmente il comune di Brandizzo nacque nel 1178. Intorno al XIII secolo la famiglia Grifagno fondò una seconda volta la città. Nel 1410 il territorio passò nella mani di più feudatari. Un secolo dopo circa, dopo la pace di Crepy, Brandizzo passò ai francesi. Si ritornò ben presto sotto il potere Savoia con la firma del trattato di Cateau-Cambrésis.

Durante il potere di Napoleone le truppe francesi occuparono la città come accampamento militare. A metà ottocento la città seguì le sorti di tutta la penisola. Come molte paesi dell'entroterra torinese anche Brandizzo passò da un'economia di tipo agricolo a una di tipo industriale. Negli anni '60 si ebbe un incremento della popolazione anche grazie alla migrazione proveniente dal sud Italia.

Da Vedere

Castello di Brandizzo

Dell'antica roccaforte della città resta il lungo viale alberato. Anticamente al centro del castello vi era posta una torre quadrata. Nel corso dei secoli le mura e gli interni andarono peggiorando gradualmente tanto che nel 1830 le autorità decisero di demolirlo completamente.

Parrocchiale

La prima parte della Chiesa si ha intorno al 171. Al suo interno l'edificio sacro presenta cinque altari: l'altare maggiore, in marmo e alabastro, l'altare del rosario, in legno, l'altare del Sacro Cuore, l'altare dello Spirito Santo e l'altare dell'Addolorata.

Dove Mangiare

  • Ristorante Lido Malone, Via Lido Malone, 8
  • Ristorante La Lucciola, Via Torino, 84

Biblioteche

  • Biblioteca Civica Cesare Pavese, Piazza C. Tempia

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • A.C. Brandizzo, Torino, 404
  • Africa ....Mission Possibile, Via Prati Neivati, 2
  • Piccola Lourdes Omlus, Via Papa Giovanni XXIII, 4

Complessi Bandistici

  • Società Filarmonica di Brandizzo, Via Matteotti, 8

Numeri Utili

  • Segreteria del comune, telefono 011/9138093
  • Ospedale G. Arnaud‎, telefono 011/9884466‎
  • Ufficio di Postale, telefono 011/9139179‎

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona sport t.gif Impianti Sportivi Icona memorie t.gif Memorie Storiche

Bibliografia

  • Le origini di Brandizzo. Dall'età tardo antica al basso Medioevo, Claudio Anselmo, Blu Edizioni (1999)

Memorie Storiche

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

BRANDIZZO, volgarmente BRANDISSO, vill. degli Stati del re di Sardegna, nella prov. e mandam. di Torino, sulla via che da questa città conduce a Chivasso ed a Milano. Credesi sia l'antico borgo Ad decimum da Augusta Taurinorum, indicato negli itinerarii di Antonino. Sta in fatti 10 miglia a greco da Torino e 5 a libeccio da Chivasso, presso la sinistra riva del Po, fra i torrenti Bendola e Malonetto, che insieme ai fiumi Orco e Malone, non molto discosti, sovente danneggiano il suo territorio, il quale è ubertosissimo di cereali e di gelsi. Vi si annoverano quasi 1,300 abitanti.