GUIDA  Bussoleno/Ritratto della Città

Da Wiki.

Indice

Ritratto della Città

Panoramica
Panoramica
Area cimiteriale - Panoramica
Area cimiteriale - Panoramica
Ex Fabbrica del Fer
Ex Fabbrica del Fer

Costumi tradizionali
  • Bussoleno è un meraviglioso angolo di Piemonte sito nel verde della Media Valle di Susa ,a cavallo del Fiume Dora Riparia ,in un'area naturale protetta dal Parco Naturale Regionale Orsiera Rocciavrè ( predisposto con servizi per i visitatori e svariati alloggi).L'insediamento originale si raccolse lungo l' Antica Strada di Francia ed attorno alla sua Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta mentre, dopo il 1500,con lo smantellamento di parte della Cinta Muraria (per volre dell' Infanta di Spagna )il Borgo si ampliò andando a fondersi con l'insediamento agricolo sulla sinistra idrografica del Fiume.

Panorami e Scorci

Vie

Piazze

Edifici Cittadini

Monumenti

Meridiane

Ferrovia

Fontane

Murales

Ponti

Area Cimiteriale

Fiume Dora Riparia

Curiosità

  • La "Fabbrica del Fer"
Nell’anno 1876 venne aperto un opificio industriale per la trasformazione e la lavorazione del ferro (dallo stato greggio a quello finito) , in zona "Dora Spansata" , utilizzando per le turbine che mettevano in movimento tutti i macchinari l'acqua del fiume Dora Riparia. Per agevolare il passaggio del personale sul fiume la Famiglia Ferro (titolare della Fabbrica) fece costruire a proprie spese il "ponte dei Ferro" che collega l’attuale Via Traforo con Villa Ferro, in Via Trattenero. Negli anni 1980 la produzione va in crisi e la Fabbrica chiude.
  • Linea ferroviaria Torino - Modane (Francia)
Nell’anno 1852 il Governo Sabaudo decise la costruzione della linea ferroviaria TorinoSusa ( la seconda per importanza in Piemonte , dopo la TorinoGenova ) che venne inaugurata il 25 agosto 1854. Nel 1857 ne venne decretato il prolungamento fino a Mondane in Savoia – Francia (inaugurata nel 1871) , tramite il costruendo Traforo del Frejus e Bussoleno diventa così il principale nodo ferroviario della valle,anche a seguito dell'allestimento del deposito locomotive ed un'officina per la loro riparazione,destinato a servire tutta la linea.Infatti mentre la tratta da Torino è praticamente pianeggiante,la tratta Bussoleno - Bardonecchia - Modane (Francia)aveva una pendenza dal 20 al 29 per mille,con problemi di peso massimo dei convogli e conseguente necessità di rinforzo delle locomotive.Inoltre risultava necessario attuare attenti controlli alle condizioni di carico e sopratutto agli organi di trazione e frenatura.Il tutto rimase in funzione per oltre un secolo sino a quando il nuovo tracciato (tutto raddoppiato) e nuovi locomotori elettrici (ben più potenti) hanno fatto decadere le funzioni di rimessa e riparazione del polo logistico (transitato successivamente allo scalo intermodale di Orbassano ).Il grande ridimensionamento avvenne all'inizio degli anni 1990 con la chiusura dell'officina - oggi sede del Museo Ferroviario (vds. in - ed il declassamento del Deposito Locomotive ).