GUIDA  Candela

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Candela
Mappa Interattiva
Siti candelesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Candela
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Candela:
2012, 2009, 2008
Torre Bianca
Piazza Plebiscito e Chiesa Madre

Candela è situato in Puglia, ai confini con la Basilicata, in Provincia di Foggia. Il 16 agosto si festeggia il Patrono, San Rocco.

Confina con i comuni di: Rocchetta Sant'Antonio, Deliceto, Sant'Agata di Puglia, Ascoli Satriano e Melfi.

Indice

Da Vedere

Ponte Antico
Ponte Antico
  • Chiesa Madre dedicata a Santa Maria della Purificazione
  • Chiesa di Santa Maria delle Grazie
  • Chiesa della Concezione
  • Chiesa dell'Incoronata
  • Chiesa del Carmine (XVIII sec.)
  • Chiesa di S. Maria delle Grazie
  • Chiesa di S. Rocco (ricostr. XX sec.)
  • Chiesa di S. Tommaso apostolo(XII sec.)
  • Chiesa del Purgatorio (XVII sec.)
  • Palazzo Doria
  • Palazzo Padula (Municipio)
  • Ponte Antico

Manifestazioni

  • Candela Sotto le Stelle Estate (agosto)
  • Festa patronale di S. Rocco (16-17-18 agosto)
  • Festa dei cicc' cuotte, pietanza con chicchi di grano, melograno, cioccolato e vincotto (1 novembre)
  • Festa di S. Clemente papa (23 novembre)
  • Falò dell'Immacolata (8 dicembre)
  • Rappresentazione vivente della Natività (24 dicembre, 6 gennaio)

Biblioteche

  • Biblioteca Civica, Corso Umberto I, 7

Lapidi Commemorative

Impianti Sportivi

  • Campo di bocce, Viale Ripandelli
  • Tiro a segno Nazionale, Viale Ferrovia
  • Istituto Comprensivo V.le XXIV Maggio, Viale XXIV Maggio, 1

Lapidi Commemorative

Memorie Storiche

Candela - agricoltura.jpg

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

CANDELA, borgo del regno delle Due Sicilie, prov. di Capitanata, distretto di Bovino, cantone d'Ascoli. Vi si ammirano quattro belle chiese, ed un ospedale. I suoi abitanti oltrepassano i tre mila. I dintorni producono frutta eccellente e prelibati vini. Sta 12 miglia a scirocco da Bovino e 5 a libeccio da Ascoli. In quelle vicinanze nel 1502 ebbe luogo un fiero combattimento tra gli Spagnuoli ed i Napoletani del partito del re Ferdinando III.