GUIDA  Roccalbegna

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Roccalbegna
Mappa Interattiva
Siti rocchigiani
Amministrazione Comunale
Statistiche su Roccalbegna
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Roccalbegna:
2012, 2009, 2008
Il Cassero Senese

Roccalbegna è situato nella Toscana nella Provincia di Grosseto.

Confina con i comuni di: Manciano, Scansano, Semproniano, Santa Fiora, Campagnatico e Arcidosso.

Indice

Da Vedere

  • Chiesa della Madonna del Conforto
  • Chiesa della Madonna del Soccorso (originariamente intitolata alla Santa Croce)
  • Chiesetta di Santa Caterina d'Alessandria
  • Palazzo della Lana
  • Palazzo del Portino (in località Cana)
  • Palazzo Bichi-Ruspoli

Dove Mangiare

  • Ristorante La Grotta, Via Amiata, 13

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare

Memorie Storiche

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

ROCCALBEGNA. Capoluogo. Presso l'estrema falda di Monte Labbro, al confluente dell'Armancione coll'Albegna, si elevano immensi scogli o rupi calacaree, che sembrano ivi precipitate dalla vicina montuosa pendice. Una di queste rupi detta il Masso, a lata base e forma conica, domina sulle alture con altissimo vertice, su cui fu edificata una vedetta triangolare tuttora esistente, e sopra di essa una rocca caduta ora in rovina. A breve distanza dal Masso elevasi un'altra rupe di molto minore altezza, sulla cui cima pianeggiante esisteva un fortilizio poi demolito. Tra le due rupi giace il castello, munito in gran parte delle antiche mura, ed al quale danno accesso due porte.

Le interne vie ben distribuite in sezioni parallele, sono fiancheggiate da fabbricati di aspetto discretamente decente. Ne punto più centrale è una piazza quadrata, su cui risponde il Pretorio, la Casa del Comune e l'Arcipretura, la di cui facciata è di un elegante semplicità. Presso la rupe della Fortezza è l'Oratorio del Crocifisso. Appartenne questo castello agli Aldobrandeschi di s. Fiora, ma per vendite parziali passò a poco a poco in potere dei Senesi; nel principato fu fatto feudo dei marchesi Bichi. (V. Atl. Tosc.).