GUIDA  Caccamo

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Caccamo
Mappa Interattiva
Siti caccamesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Caccamo
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Caccamo:
2012, 2009, 2008

Caccamo è situato in Sicilia in Provincia di Palermo. L'ultima domenica di maggio si festeggia il Patrono, Beato Giovanni Liccio.

Confina con i comuni di: Ciminna, Aliminusa, Alia, Baucina, Casteldaccia, Roccapalumba, Sciara, Sclafani Bagni, Trabia, Vicari, Ventimiglia di Sicilia, Termini Imerese e Montemaggiore Belsito.

E' distante circa quarantotto chilometri da Palermo.

Panorama
Scorcio sul Castello


Indice

Da Vedere

  • Chiesa Madre dedicata a San Giorgio Martire
  • Parrocchia della SS. Annunziata
  • Chiesa di San Benedetto alla Badia
  • Castello di Caccamo

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale Aglialoro Caraffa, Corso Umberto I, 55
  • Biblioteca dei Padri cappuccini, Via Cappuccini, 1
  • Biblioteca pubblica della Chiesa collegiata di San Giorgio, Piazza Duomo

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Coop. Azione Sociale Coop.Va Sociale A R.L., Via San Vito
  • Soc. Coop. Sociale A R.L. Amanthea, Via Cornelia, 6

Bibliografia

  • Caccamo e la Sicilia, Lo Bianco Comparato G. (1978)

Memorie Storiche

Nel Dizionario del 1858 di Antonio Busacca la città viene così descritta:

Caccamo - Deriva dall'antica Cartagine Sicula capo circondario, è sito nel val di Mazzara, nel distretto di Trapani, nella diocesi di Palermo. Sorge su di un monte, dista 4 miglia del mar Tirreno, 28 da Palermo, nel grado 37 e 40 di latitudine. Ex-feudo col titolo di duca della famiglia Amato, Popol. 7646. Esporta grano, orzo, mandorle. Tra gli uomini illustri si contano: II sacerdote Antonio Faso abate di S. Anastasia, teologo del XVI secolo; Giorgio Vaccarino gesuita, che fu nel XVII secolo; Giacinto Ciaccio sacerdote della congregazione dell'oratorio, fiorì nel XVIII secolo; il Beato Giovanni Liccio domenicano; e la venerabile suora Febronia Ansalone, monica di S. Chiara di Palermo.

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

CACCAMO, città di Sicilia, prov. di Palermo, dist. di Termini, capoluogo di cantone, in sito ubertoso di cereali e di frutta d'ogni sorta, quantunque circondata da alti monti. Conta più di seimila abitanti. Sta 15 miglia ad ostro da Palermo e 6 a scirocco da Alcamo.