GUIDA  Borgofranco d'Ivrea

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Borgofranco d'Ivrea
Mappa Interattiva
Siti borgofranchesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Borgofranco d'Ivrea
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Borgofranco d'Ivrea:
2012, 2009, 2008

Borgofranco d'Ivrea è situato nel Piemonte nella Provincia di Torino. Il 22 settembre si festeggia il Patrono, San Maurizio. Tra gli edifici religiosi: Parrocchiale della Madonna del Rosario e dei Santi Maurizio e Germano; Chiesa di Santa Marta.

Confina con i comuni di: Settimo Vittone, Lessolo, Chiaverano, Quassolo, Nomaglio, Montalto Dora, Brosso e Andrate.

Indice

Ritratto della Città

Borgofranco d'Ivrea nasce intorno al 1200, da subito è posta sotto il controllo del vescovato di Ivrea e della dinastia Monferrato, estremamente influente in tutto il torinese. Nel corso dei secoli la città si adoperò in ogni modo per affrancarsi dell'influenza dei Savoia. Nel 1618 Borgofranco divenne feudo di Giovanni Francesco Lussolaborda, l'operazione politica sancì la fine dell'autonomia di Borgofranco, un'autonomia difesa sempre con forza in passato. Nel 1623 il feudo passò a Claudio Marini, aristocratico di Genova, ambasciatore presso i Savoia. L'instaurazione di questa nuova signoria non cancellò la vocazione all'indipendenza della città, ne sono testimonianza i numerosi contrasti nelle stanze del potere per le norme sulla pesca e l'allevamento. Ma oltre a questi tumulti altri terremoti di varia natura concorsero a destabilizzare la serenità della città. La guerra civile con le conseguenti devastazioni, ad esempio. Le lotte per il potere continuarono per anni.

Da Vedere

Palazzo Marini

Palazzo Marini è l'edificio pubblico più pregiato e imponente di Borgofranco d'Ivrea. E' ampio 1900 metri circa. La parte sud del palazzo richiama un notevole interesse per le importanti decorazioni e per la struttura architettonica. La sua forma a "elle" ha un angolo di circa 95 gradi. Il pianoterra è composto con riquadri in cotto, con volte a botte e soffitto in legno policromo. All'ingresso vi è un ampia scala con gradini in pietra, questi mettono in comunicazione il porticato con la torre molto più antica rispetto al palazzo. La sala di rappresentanza finemente dipinta, è ricca di trofei classicheggianti, medaglioni e coppie di prigioni. Alle pareti vi sono affreschi con immagini di guerrieri e battaglie.

Parrocchiale della Madonna del Rosario e dei Santi Maurizio e Germano

La chiesa venne costruita intorno alla metà del XVII secolo e restaurata appena un anno dopo. L'interno è composto dal tre navate in stile barocco, le colonne presenti sono interamente in marmo, finemente ornate. Accanto all'altare maggiore ve ne ritroviamo altri due laterali, tutti in marmo e in stile, anche questi, barocco.

Chiesa di Santa Marta

L'esterno della chiesa è in pieno stile medievale. Nel 1691 l'edificio subì sostanziali modifiche.

Dove Mangiare

  • Ristorante Casa Vicina, Via Palma, 146/a
  • Ristorante La Gria, Via Aosta, 240. Tel. 0125-751009. Chiuso venerdì.

Pasticcerie e Gelaterie

  • La Bottega del Canestrello, Via Marini, 30; telefono: 0125-752529

Biblioteche

  • Biblioteca Civica, Via Marini, 38

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione Amici di Pra San Peru, Via Della Speranza, 21
  • Onlus Socialservice Società Cooperativa Sociale, Via San Marco, 7
  • Shanti Onlus, Via Marini c/o Casa Parrocchiale

Complessi Bandistici

  • Filarmonica di Borgofranco, Via San Marco, 8

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona sport t.gif Impianti Sportivi

Memorie Storiche

In Corografia dell'Italia (1832) così viene descritto il comune:

BORGOFRANCO, vill. degli Stati Sardi, div. di Torino, prov. d'Ivrea, mandamento di Settimovittone, presso la riva sinistra del Dora-Baltea. Sta in un territorio abbondante di gelsi e di viti, per cui si hanno buone sete ed ottimi vini; vi si contano circa 1,500 abitanti. E' distante 4 miglia a maestro da Ivrea e 10 a scirocco da Bardo.