GUIDA  Vicchio

Da Wiki.
Pagine Utili sul Comune
Scheda su Vicchio
Mappa Interattiva
Siti vicchiesi
Amministrazione Comunale
Statistiche su Vicchio
Inserisci Bollino Wiki
Concorso Fotografico
Concorsofoto.jpg
Foto Vicchio:
2012, 2009, 2008

Vicchio è situato nella Toscana nella Provincia di Firenze. Tra gli edifici religiosi: Chiesa di San Bartolomeo a Farneto; Chiesa di San Bartolomeo a Molezzano; Chiesa di San Cristoforo a Casole. Da Vedere: Villa Altoviti di Casole; Villa Bonsi al Monte; Villa dei Da Fortuna.

Confina con i comuni di: Dicomano, Borgo San Lorenzo, Pontassieve e Marradi.

Vicchio - Scorcio dal lago

Indice

Ritratto della Città

Piazza Giotto a Vicchio
Cinta muraria di Vicchio
Ponte di Cimabue a Ragnaia
Pieve di San Lorenzo a Villore
Santuario di Santa Maria in Meleto a Villore
Arcobaleno a Vespignano
Barbiana
Lago di Montelleri
Museo espanso di Vicchio
Ponte a Vicchio - La casa del prosciutto
Casa di Giotto
Chiesa di San Quirico a Uliveta/San Quirico
Chiesa di Santa Maria a Vezzano
Santa Maria a Vezzano-paesaggio

Il territorio di Vicchio ha origini molto antiche, addirittura risalenti agli etruschi, come testimoniano gli scavi di Poggio Colla, una collina a sud-est di Montesassi.

Il nucleo abitativo della città inizio a svilupparsi verso la fine del Duecento, quando fu costruito il ponte di Montesassi e gli abitanti di San Giusto a Montesassi attraversarono la Sieve insediando un primo nucleo urbano, chiamato Vico, dal cui poi è derivato il nome attuale.

Su ordine del podestà di Firenze, Ugolino de Bittonio, nel 1308 venne costruito nella zona denominata Vicchio un nuovo abitato fortificato, stabilendo che poteva prender parte alla costruzione soltanto le persone che intendessero abitarci. Nel 1324 venne anche ultimata la cinta muraria e la città conobbe un progressivo sviluppo economico e demografico, favorita dalla sua posizione nell'orbita della Repubblica Fiorentina.

All'inizio del 1500, nell'ambito del conflitto tra la Repubblica Fiorentina e la famiglia dei Medici, venne assaltata la zona del Mugello. Vicchio, di fede repubblicana, grazie all'opera dei suoi due consoli, Filippo Parenti ed Albizio de Fortuna, resistette all'assedio. Nel 1530, con la capitolazione di Firenze, Vicchio si ritrovò contro un'ulteriore ondata di seimila soldati che ne spezzarono la resistenza; il console Filippo Parenti si rifugiò nella limitrofa Marradi.

Nel 1919 la città fu sconvolta da un forte terremoto; questo, più lo spopolamento causato dalle emigrazioni, ne modificarono parecchio l'assetto.

Nel dopoguerra, i cittadini di Vicchio parteciparono attivamente alla Resistenza, arrivando a liberare la città il 6 marzo 1944, scuotendo in questo modo tutto il Mugello. Addirittura fu annunciata anche da Radio Londra.

Dovette purtroppo incassare anche le conseguenti rappresaglie nazifasciste: il 22 marzo 1944, al Campo di Marte, furono fucilati cinque contadini innocenti, mentre a Padulivo, nel luglio dello stesso anno, furono trucidati quindici civili.

Da vedere

Frazioni

Manifestazioni

  • Fiera Calda. Si tiene dall'ultimo mercoledì di agosto (perciò "calda") fino alla domenica successiva ed una delle manifestazioni antiche e popolari della città. In passato era una delle fiere più frequentate del comprensorio fiorentino e raccoglieva visitatori di paesi anche lontani. Oggi è l'evento di punta per l´artigianato e le produzioni agroalimentari tipiche del Mugello.
  • Mostra dell'Artigianato del Mugello e della Valdisieve (MAZE). Inaugurata nel 1980, è un evento sia promozionale che educativo. Nei suoi programmi infatti si propone di essere un punto di riferimento per i prodotti del territorio ed allo stesso tempo un "tavolo comune" di coordinamento tra gli artigiani, per lo scambio di saperi e occasione di confronto sulle innovazioni. Il tutto affiancato da progetti di formazione.
  • Giotto Jazz Festival.
  • Festival Etnica.
  • Festa di San Giovanni.

Personaggi Illustri

  • Giotto
  • Beato Angelico
  • Don Lorenzo Milani

Dove Mangiare

  • Trattoria La Casa Del Prosciutto, Via Ponte Vicchio, 1. Tel. 0558-44031. Chiuso il lunedì.

Biblioteche

  • Biblioteca Comunale Giotto, Viale Mazzini

Teatri

Teatro Giotto

Volontariato, Onlus e Associazioni

  • Associazione di Promozione Sociale Insieme Onlus, Via San Martino A Scopeto, 10
  • Cooperativa Sociale Il Cerro A R L, Via Villore, 76
  • Fraternita di Misericordia di Vicchio, Via I Maggio, 1
  • Gruppo Donatori di Sangue Fratres, Via I Maggio, Sn

Complessi Bandistici

  • Vicchio Folk Band

Monumenti

Lapidi Commemorative

Informazioni Utili

Icona train t.gif Come Arrivare Icona church t.gif Edifici Religiosi Icona musei t.gif Musei

Bibliografia

  • Gli occhi della memoria. Vicchio di Mugello tra passato e presente, Adriano Gasparrini, Ed. Polistampa (2004)
  • Vicchio e il Mugello tra '800 e '900. Vita e storia di una comunità rurale, Adriano Gasparrini, Centro Editoriale Toscano (1991)

Memorie Storiche

Attilio Zuccagni-Orlandini nel suo Indicatore topografico della Toscana granducale (1856) così scrive:

VICCHIO. Capoluogo. Da vicus o vico. I Fighinelli o Fighinolfi competerono per diritti di proprietà colla mensa vescovile. I Fiorentini se ne feceo padroni nel 1324, ed a freno dei Guidi ai quali avevano distrutta la rocca di Ampiniana, lo cinsero di mura formandone un castello.

Siede Vicchio in deliziosa eminenza presso la Sieve; il ricinto delle sue mura racchiude comode abitazioni, ed una piazza con bella chiesa da un lato. (V. Atl. Tosc.).

In Corografia dell'Italia (1834) così viene descritta la frazione del comune:

RUPECANINA, vill. del granducato di Toscana, prov. di Firenze, vicariato di Scarperia, ed una delle 24 frazioni della comunita di Vicchio, dal cui borgo è distante 2 miglia verso borea, nella valle in cui scorre l'Arsella, affluente nel Sieve alla sinistra. Ha una propria chiesa col titolo di parrocchiale.

Galleria Immagini