4 Settembre 2008

Tra scintillii e sentieri selvaggi, Capoliveri

di Sara Radicia (Blog Capoliveri. Alla Scoperta della nostra Italia)

capoliveri.jpgCapoliveri fa parte del distretto minerario dell’Elba. Di giorno vi permetterà di osservare il rosseggiante Monte Calamita. La conformazione delle spiagge è spettacolare: per sentieri che attraversano la fitta vegetazione si arriva a scogliere a picco sul mare, dalle quali è faticoso scendere - e anche risalire. Se però partite la mattina di buon’ora potreste avere una ricompensa ambitissima… data la difficoltà che comporta raggiungere tali calette vi aspetteranno alcune ore di assoluta privacy, durante le quali bearvi di un mare pulitissimo e di rocce venate di tormalina.

La città guarda le cale di Mola e della Stella, località dove si effettuano immersioni in più punti. Se un pomeriggio magari proprio dopo esservi immersi doveste essere stanchi del mare, potrete fare una bella passeggiata percorrendo la strada panoramica del Monte Calamita, dove vedrete rocce ferrose e vecchi stabilimenti minerari,  i quali oggi sono stati riconvertiti ad uso turistico e che sono importanti siti per ricerche capoliveri-1.jpgscientifiche.

Due sono le spiagge più famose che vi offriranno un paesaggio altrettanto suggestivo: l’Innamorata che ha un bianco villaggio turistico proprio vicino alla spettacolare scogliera, e Lacona con Laconella, che ha sabbia fine e dorata. All’Innamorata nel secolo scorso fu costruito un pontile per il commercio dei minerali di cui si vedono ancora le tracce.

capoliveri-2.jpgUno dei ricordi più nitidi che ho di Capoliveri, ma che non ha a che fare con queste meraviglie, è l’atmosfera che si trova nel centro storico durante la sera. Quando arrivai nei pressi della città l’illuminazione del centro storico mi colpì piacevolmente - se avessi potuto fare delle foto sarebbero sembrate cartoline - e da solo potrebbe costituire il ricordo più potente della città. Quando vi avviate per le strade che salgono verso il centro ed arrivate a vedere la piazza principale, dalla quale potete avere una bellissima vista dell’abitato sottostante, vi accorgete che il centro è bellissimo da vedere anche senza l’illuminazione suggestiva della sera.

Capoliveri è meravigliosa per un soggiorno ma anche per trascorrere una giornata di turismo mordi e fuggi, tra i piatti tipici dagli strani nomi ( gli “zerri”, la torta “ubriaca” fatta con il vino e il delizioso miele dell’Elba) ed i negozietti aperti lungo le vie, tutti piccoli e fitti che la rendono una vera chicca, non saprete più cosa comperare tante cose gli artigiani fabbricano con i preziosi ed i metalli del’isola.

Infine, se questi vi interessano anche a Capoliveri potete trovare il Museo dei Minerali, dove avrete una vera e propria campionatura di tutti i minerali presenti nell’isola, con pezzi di grande interesse scientifico ma anche bellezze create dalla natura, quali magnifici geoidi e reperti dalla perfetta forma geometrica.

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Porto Azzurro (1), Rio nell'Elba (1), Rio Marina (1), Portoferraio (3), Campo nell'Elba (1), Marciana (1), Piombino (1), San Vincenzo (1), Follonica (1), Suvereto (1), Castagneto Carducci (1), Castiglione della Pescaia (3)