25 Marzo 2009

Una “palude” ricca d’arte e di storia

di Stella Mattioli (Blog Ponte Buggianese. Alla Scoperta della nostra Italia)

La chiesa di San Michele Arcangelo

La chiesa di San Michele Arcangelo

Il comune di Ponte Buggianese è piccolo ed è possibile visitarlo piuttosto rapidamente, senza dover tralasciare i monumenti e i luoghi di interesse. Si trova nella Valdinievole, non distante da Montecatini-Terme e Fucecchio, e proprio una delle caratteristiche del territorio ha fatto sì che si tratti di un comune dalla storia relativamente recente: i terreni su cui è sorto erano infatti interamente paludosi.
Si poté quindi iniziare a costruire il paese solo nel Cinquecento, dopo il prosciugamento e la bonifica del terreno. Si formò così il nucleo di quello che sarebbe diventato un nuovo comune, ma fin da subito il nascente borgo si trovò assoggettato dal vicino centro di Buggiano.

Appena un secolo dopo però, Ponte Buggianese iniziò a chiedere l’autonomia e l’avvento dei Duchi di Lorena, nel Settecento, contribuì a rafforzare l’economia e a migliorare la vita degli abitanti. Fra le altre cose, venne stabilita la definitiva bonifica di tutta la zona e il diritto a una casa per ogni abitante.
Certa è la data di fondazione del comune: il 6 maggio 1883, quando si distaccò da Buggiano assumendo l’attuale nome.
Da Buggiano, però, il paese non ha tratto solo la denominazione, ma anche il motto: “Buiano e castro nomen originem que desumpsi” (cioè, “ho assunto nome e origine dal castello di Buggiano”).

A Ponte Buggianese i parcheggi non mancano ed è raggiungibile senza problemi tramite l’autostrada Firenze - Pisa. Una volta raggiunto il paese e parcheggiata l’auto, è possibile fare una bella passeggiata a piedi per vedere i luoghi d’interesse del centro.
Si arriverà così alla chiesa di San Michele Arcangelo e al Santuario del Buon Consiglio; quest’ultimo si trova nella piazza principale, accanto al municipio, ed ha una storia interessante. Venne infatti costruito nel Cinquecento e intitolato a San Giuseppe. Nei secoli successivi fu ristrutturato e ampliato due volte, fino a assumere la forma attuale.

Ciò che è particolarmente interessante per chi va a visitare il comune è la possibilità di ammirare un ciclo di affreschi molto prezioso, proprio all’interno del santuario: quelli dipinti nel 1967 da Pietro Annigoni, oltre a un’immagine della Madonna del Buonconsiglio del 1700. Annesso alla chiesa, c’è un piccolo museo, in cui si possono ammirare un fonte battesimale risalente al 1600, reliquiari, paramenti sacri, candelieri e una copia de “I promessi sposi” del 1832.

Proseguendo per la strada principale, si arriva in piazza Banditori: ristrutturata di recente, vi si possono ammirare due sculture di arte moderna, opera di Jorio Vivarelli dedicate ai caduti di Ponte Buggianese in tutte le guerre, sistemate proprio al centro della piazza e circondate dagli alberi.

Come “ricordo” delle antiche condizioni della zona prima della sua urbanizzazione, è rimasto il Padule di Fucecchio: la più grande palude ancora esistente sul territorio italiano (circa 1800 ettari).
Si potrebbe pensare che sia una zona sporca e malsana, sicuramente non attraente per un turista, invece si tratta di una vera e propria riserva naturale, in quanto le sue acque ospitano pesci gatto, lucci, anguille, tinche e altre specie di pesci. Per chi fosse interessato a una passeggiata nella natura, il padule è visitabile grazie ai sentieri creati in modo da rispettare il disegno degli argini, che si inserisce perfettamente nella natura.

In conclusione, si può dire che Ponte Buggianese è un piccolo comune, ma con grandi e interessanti attrattive.

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Chiesina Uzzanese (1), Montecatini-Terme (1), Massa e Cozzile (1), Monsummano Terme (1), Altopascio (1), Pescia (2), Marliana (1), Serravalle Pistoiese (3), Larciano (1), Villa Basilica (1), Lamporecchio (1), Capannori (1)