22 Settembre 2008

Una domenica da ricordare a Giano dell’Umbria

di Leonardo Guerrini (Blog Giano dell'Umbria. Racconti di Viaggio)

Vi racconto le mie vicissitudini estive. Poche, in realtà. Il portafogli non proprio gonfio e alcuni progetti da consumare in loco, non mi hanno fatto girare molto durante la bella stagione. Ma quei tre o quattro posti ve li descrivo volentieri.

Qualche settimana fa, era una domenica, io ed alcuni miei amici siamo stati invitati ad un pic-nic ai piedi dei Monti Martani. Il parco si trova nel Comune di Giano dell’Umbria, ma come ci avevano sommariamente indicato, bisognava prima attraversare il paese per arrampicarci verso la montagna soprastante, fino a scorgere i ripetitori televisivi sulla cima.
Esaltato dall’ennesima medaglia d’oro conquistata pochi minuti prima da un italiano alle Olimpiadi, accumulo un discreto ritardo riguardo all’appuntamento. Mi affretto a “raccattare” gli altri compagni di viaggio e partiamo. Lungo la strada lambisco Montefalco, poi Bastardo, infine giungo a Giano dell’Umbria. Già l’atmosfera era stata saporita da un retrogusto bucolico, viste le immense distese di vigneti del prezioso Sagrantino.

Ma giunti a Giano dell’Umbria abbiamo scorto il tipico paesaggio umbro: colline coltivate con ulivi, gente che passeggia per le vie con l’aria di chi sa di vivere fortunatamente in un posto tranquillo. La disponibilità è una prerogativa degli umbri: una coppia di anziani sembrava che volesse accompagnarci fin su al monte, quando per un momento mi sono perso e ho chiesto loro informazioni (una volta sola, restando al di sotto della media personale!).  grigliata-a-giano-dellumbria.jpg

Ritrovata la retta via, inizia una serie infinita di tornanti, sempre più aspri e con la macchina che inizia a protestare e a singhiozzare. Per fortuna, poco dopo, scorgiamo il parco e posteggiamo la macchina. Ci si apre attorno a noi uno scenario da film naturalistico: verdi prati con alti alberi, sotto i quali si riparano dal sole comode panchine. Poco lontano dal parcheggio vediamo un grande forno, dove i provetti cuochi possono cucinare su quattro lati contemporaneamente. Infine, una fontana per mettere a fresco cocomeri e bottiglie varie. Tutto perfetto.

Dopo aver cucinato ed esserci cotti davanti alla brace (triste e comune epilogo per chi si offre di aiutare il fuochista di turno!), iniziamo a mangiare. E a bere molto. Fino a trascendere in grosse quanto immotivate risate. Devono aver seguito lo stesso iter alcuni nostri vicini che iniziano a giocare, in stile decisamente vintage, a morra.
I lauti e ricchi pasti intorpidiscono i nostri riflessi. Dopo l’abbondante assunzione di proteine e grassi, ognuno reagisce a suo modo. Alcune nostre amiche, le più “fissate” con la tintarella, approfittano dell’ultimo scorcio di sole che questa calda estate propone per conservare l’abbronzatura. Altri cedono il passo al sonno e si allungano sul prato. I più temerari, con lo stomaco pieno e i sensi intontoliti dal buon vino, iniziano a giocare a calcio su un improvvisato campo che, per le sue ripidità, sembra più adatto al golf.

È stata una magnifica giornata.

Giano dell’UmbriaIo, assieme ad altri due amici, abbiamo voluto rendere omaggio a Giano dell’Umbria per il meraviglioso parco che ci ha messo a disposizione visitandolo, seppur con insufficiente dedizione e disponibilità di tempo.
La buona impressione che ci aveva dato an passant, è stata confermata. Una posizione collinare, adatta per trascorrervi la stagione estiva e sopportare i primi rigori invernali. L’attaccamento alle origini è un leitmotiv che accompagna i gianesi da secoli: le mura dell’antico borgo sono ben conservate, assieme alle chiese e ai monumenti medievali.
Discorrendo con un anziano locale scopriamo dell’esistenza dell’Abbazia di San Felice, splendido capolavoro dell’arte romanica umbra, poco lontana dal centro di Giano. Due conti veloci con il tempo e concludiamo che non ce la facciamo, è troppo tardi. Pazienza, ritorneremo presto!

(Foto di unlockok e di Cantalamessa in Licenza Creative Common)

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Montefalco (1), Bevagna (1), Acquasparta (1), Foligno (3), Trevi (1), Spello (2), Todi (1), Spoleto (2), Campello sul Clitunno (1), Deruta (1), San Gemini (1), Monte Castello di Vibio (1)