26 Febbraio 2010

I ricordi di “pietra”

di Emanuela De Fazio (Blog Pietrastornina. Racconti di Viaggio)

A'Pret

A'Petra

Mancavo da Pietrastornina, davvero, da tanti anni. Ero piccola e i ricordi che avevo della cittadina erano quelli tipici dei bambini. Mi ricordavo strade molto grosse, piene di salite e di discese infinite. Devo ammettere che ritornare a Pietra mi ha “aperto” gli occhi su quelle che erano le mie fantasie.
Il comune si trova in provincia di Avellino in Campania e mi recai lì con mia cugina e il mio fidanzato. Il motivo della nostra visita fu di andare a trovare dei parenti che non vedevo da decenni.

Partimmo da Napoli in macchina, che ridere! La compagnia, per qualsiasi tipo di viaggio, deve essere buona, altrimenti ti rovini tutta la vacanza e quella che avevo io era eccellente. Non mi ricordo neanche quanto tempo impiegammo per arrivarci.
Dopo un po’, tuttavia, giungemmo a destinazione e fu in quel momento che mi resi conto che i miei ricordi erano tutti sbagliati. Fu una sensazione stranissima: penso sia capitato a tutti, una volta nella vita, di tornare in un posto dal quale si mancava da tanto e scoprire che la tua memoria ha fatto cilecca.

Nonostante ciò riapprezzai Pietrastornina. Prima di tutto, bisogna sapere che viene chiamata così per via di una grossa pietra, che si vede dal paese. In dialetto viene chiamata A’Pret, appunto la pietra. La rupe è alta circa 140 metri e in cima ad essa vi era il castello di Pietrasturminea, fatto costruire nel lontano 774 come dimora di Federico II di Svevia. Data l’altezza della rocca, era possibile vedere e controllare tutta Pietra e dintorni: ai piedi di essa, infatti, vi erano le case del borgo.

La fontana

La fontana

Oggi, le costruzioni sono aumentate e, sicuramente, rispetto a quei tempi sono migliorate; non posso dire la stessa cosa per il castello, del quale, sfortunatamente, si conservano solo dei ruderi che a fatica aiutano la fantasia a ricostruire la dimora e immaginare il fasto che una volta vi era al suo interno.

Come dicevo, il comune è cambiato dall’ultima volta che vi andai, l’ho trovato più bello: la maggior parte delle case è stata ricostruita, a causa del terremoto del 1980, e di conseguenza il territorio ha acquisito una maggior bellezza estetica. Girare per il piccolo centro ci piacque. I marciapiedi erano in pavé e per strada c’erano numerose persone che chiacchieravano del più e del meno. Davanti al municipio c’era una bella fontana biancastra; non vorrei sbagliare ma credo che la statua che la caratterizzi sia quella di San Giorgio e il drago. Così mi sembra…

Santa Marie delle Grazie

Santa Maria delle Grazie

Poco distante, in piazza Vittorio Veneto - che poi altro non è che la piazza principale di Pietrastornina - potemmo osservare un monumento ai caduti, risalente alla prima metà del ventesimo secolo. Sopra al piedistallo si ergono due statue in bronzo, che raffigurano, rispettivamente, la vittoria e il soldato. Camminando ancora un po’, osservammo la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, edificata agli inizi del 1514 dai monaci benedettini di Montevergine. La chiesa non è molto grande ma è caratteristica per via della sua bella scalinata in pietra.

Nella medesima piazza vi era un particolare campanile, situato sopra l’orologio del centro cittadino. La torre campanaria presentava due campane poste una sopra l’altra. La sua peculiarità non dipendeva solo dalla posizione di queste, ma dal fatto che ogni mezz’ora suonavano… Non riuscivamo ad immaginare ciò che potevano provare i cittadini, che avevano delle case nel centro; ma in realtà una signora ci disse che “dopo un po’ che ci vivi, non ci fai più caso”. Effettivamente, io ho vissuto poco distante dalla ferrovia ma non mi ha mai dato fastidio il rumore del treno quando passava.

Finito il nostro giro per il centro cittadino da buongustai decidemmo di andare a mangiare nel ristorante migliore di Pietra. Concludemmo alla perfezione la nostra giornata, grazie all’ottimo cibo e alla simpatia dei ristoratori.

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Summonte (1), Ospedaletto d'Alpinolo (2), Mercogliano (1), San Leucio del Sannio (1), Avellino (4)