15 Aprile 2010

La memoria di antichi fasti

di Marina Greco (Blog Casapulla. Racconti di Viaggio)

La nostra meta era molto lontana da qui, eravamo diretti da Napoli a Bari!
Allora, cosa ci facevamo a Casapulla?

Semplice: da Napoli non c’erano collegamenti ferroviari diretti par Bari, ma da Caserta si! allora come si fa? Ci si “appoggia”, per una notte, a casa di una zia di una ragazza della comitiva… “mia zia abita vicino Caserta, ad un passo… a Casapulla!”
“Dove?” - esclamo io incredula, pensando “chi ha mai sentito nominare Casapulla?! Sarà uno di quei paesini campani semi-deserti e noiosi!”. Invece, mi sono dovuta ricredere!

Prendiamo il treno dal capoluogo campano ed arriviamo a Caserta… questa cittadina mi è sempre piaciuta moltissimo, quasi quanto Salerno, in realtà non so bene il motivo, ma è così! Come quando arrivi in un posto e lo senti “bello”!
Ci viene a prendere la zia di Roberta: “Salve ragazzi, benvenuti!”
Breve giro casertano e poi direzione Casapulla!

Eccoci qui, in un piccolo, piccolissimo agglomerato di case, palazzi e giardini ad un passo da Caserta!
Dopo il riposino post pranzo, nel tardo pomeriggio decidiamo di “liberare” un po’ casa e uscire a farci una giro!
“Cosa c’è da vedere qui?” - chiediamo in giro ed in effetti subito ci rendiamo conto che Casapulla è una piccola custode di numerosi palazzi signorili e storici. Prevalentemente sei-settecenteschi, memori di antichi matrimoni e antichi fasti.

Passeggiando tra le vie del paesino, silenziose, piccole… si ha l’impressione che ogni muro custodisca un segreto, abbia ascoltato mille confessioni di adolescenti sul motorino, abbia visto nascere e morire amori, passioni…
Forse sarà il mio romanticismo innato, ma è questa la sensazione che mi permeava l’animo in quei momenti.

Chiesa della Piazza

La Parrocchia di Sant'Elpidio in una cartolina d'epoca

Subito i miei amici mi risvegliano dai miei sogni ad occhi aperti, indicandomi una chiesa che si innalza dritto davanti ai nostri occhi, affacciandosi su una grande piazza.
Ciò che mi colpisce dell’edificio religioso è senz’altro il campanile dai toni arabeggianti, che contrasta con la semplicità classica della facciata.
Roberta mi dice che si tratta della Parrocchia di Sant’Elpidio, in gran parte ricostruita nel settecento. Durante i lavori vennero alla luce due colonne di porfido, appartenenti ad un preesistente tempio di Apollo, su cui sarebbe stata costruita la chiesa. Le colonne non sono più qui, in quanto furono reimpiegate nella Cappella del Tesoro del Duomo di Capua.

Nei pressi della chiesa scorgiamo un manifesto che pubblicizza, proprio per quella sera, uno spettacolo in piazza con cabaret e musica, che fortuna!
Ci tratteniamo, quindi, in giro fino a sera, tra una passeggiata e mille chiacchiere buttate al vento, seduti su un muretto o su un gradino di un palazzo antico, mi sembra di esser ritornata adolescente, quando non si ha vergogna di sedersi a terra e chiacchierare!

Va bene il relax, va bene il ritorno ai tempi passati… ma io ho fame!! “Ma non si cena?”, domando io con un candido senso di concretezza.

“Certo che si cena! Pizza?”, esclama Luigi, dando il là ad una serie di affermazioni di consenso!
Troviamo una piccola pizzeria, rustica, semplice, con i tavolini in plastica, un piccolissimo cortile antistante l’ingresso, l’ideale per un gruppo di scalmanati come noi! E così, pizza e bibita per rifocillarci!

Mentre mangiamo, udiamo in lontananza le voci e le musiche che provengono dal palco, la festa sta iniziando! In men che non si dica, le stradine si popolano di giovani, adulti, anziani, bambini… ed io penso: “ma dov’era tutta questa gente finora?”.

Ci godiamo lo spettacolo di un comico locale che ci fa ridere a crepapelle e gli spettacoli musicali successivi, per poi rientrare a casa, stanchi ma pronti per ripartire l’indomani alla volta di Bari!

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Macerata Campania (1), Caserta (2), San Nicola la Strada (1), Casaluce (1)