3 Dicembre 2008

E guardo il mondo da un… caleidoscopio! I colori di Vernazza

di Luciano Salvati (Blog Vernazza. Racconti di Viaggio)

Sicuramente c’è modo e modo, anzi, percorso e percorso per arrivare alla meta. Va bene che siamo giovani e mica ci riduciamo ad andare in autobus, se c’è un modo più “naturale e sano” per raggiungere la destinazione, ma quasi due ore di sentiero collinare in effetti sono una bella prova.
Specie il Primo Maggio, con un sole generoso a picco.

Pensavo di essere quasi arrivato, scorgendo ad un tratto in lontananza il profilo di Vernazza. Invece avrò fatto altri duemila passi, appesantiti dall’impazienza: Vernazza, il caleidoscopio delle Cinque Terre.

Una virgola di terra su cui è stato messo ad asciugare una pezza di Arlecchino. Tra il verde di collina e l’azzurro mar Ligure a incunearsi nel porticciolo, come un abbraccio.
Mediterraneo, quanto sai essere meraviglioso!

Il sentiero inanella, da est, Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso. Proprio quest’ultima è stata il mio punto di partenza.
Comunque, scarpinata a parte, da quassù si vede un pezzo di mare che neanche ti immagini, mentre profumate ventate di macchia mediterranea ti ubriacano prima del tempo.
Tipico di una creuza de ma, la mulattiera di mare cantata da Fabrizio De Andrè nel suo famoso disco interamente in dialetto genovese. E quelle parole, quei suoni le ritrovo qui,  barattate pari pari in sensazioni reali. Mi piacerebbe avere i suoi occhi, per rivivere proprio quelle sensazioni, ma anche le mie bastano e avanzano.

Ma che succede? Il sentiero inizia a… scendere!? Si, sta proprio scendendo! La terra battuta muta pelle, ora sono piccoli scalini che mi accompagnano all’ingresso di Vernazza.
Ah, Vernazza! Solo pronunciarlo ti riempie la bocca, mette allegria! E di allegria oggi in paese ce n’è parecchia: un piccolo trio suona per il diletto di tutti e l’aria si riempie di Aquarela de Brasil, Azzurro, Tu vuò fa l’americano spruzzati di samba. Non perdo altro tempo, esausto come sono mi lascio cadere a peso morto sull’arenile, impastandomi di sabbia e sudore che sembro una cotoletta, ma con l’impagabile sensazione delle mie gambe finalmente distese. Sono al centro di una trottola di musica e tinte pastello, una sorta di carnevale estivo.

Il campanile di Santa Margherita di Antiochia

Il campanile di Santa Margherita di Antiochia

Qua tutto è colorato: le casupole di pescatori, gli ombrelloni e le tovaglie dei ristoranti, i costumi dei turisti, le barche che oscillano poco al largo. E gente, gente, gente dappertutto. La spiaggetta è un formicaio, ci sono più bagnanti che scogli. Persino la chiesa di Santa Margherita di Antiochia sembra ridersela di questa situazione, molto quietamente, come una nonna bonaria che guarda i suoi nipotini il primo giorno di mare. Compreso me, che quando cerco uno scampolo di tranquillità visiva appoggio il mio sguardo sul campanile. Dall’altra parte, invece, il “nonno” guarda Vernazza dall’alto del promontorio: il castello Doria, nero e austero come un corvo nel suo nido sfilacciato di mura fortificate.

Uno dei vicoli di Vernazza

Uno dei vicoli del borgo

Ristorando le gambe, ho tralasciato di ristorare lo stomaco. Scelgo il ristorante meno affollato e dal tavolino mi godo il dolce pomeriggio di sole, complice una frittura di pesce. Mi lascio scivolare tra vicoli strettissimi, ad annusare l’aria, i bar ed i negozi che giocano a nascondersi dietro ogni cantone. Un posto di mare non ti fa mai sentire solo. Addento un limone, mi sento completo. O quasi. Manca l’epilogo, l’ultimo cimento della giornata: mare, a noi due! Non dimostro un grande coraggio nell’affrontare un tuffo così, di petto, ma dal sentiero me lo sono così coltivato questo momento che non ci penso più di cinque volte: SPLASH! Un freddo che mi si drizzano tutte le ossa, come da copione.
E Vernazza, vista da questa prospettiva, con il sapore di sale sulle labbra, sembra ancora più viva. E, come se aspettasse questo momento per riconoscermi, stavolta sorride anche per me.

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Monterosso al Mare (1), Riomaggiore (1), Levanto (1), La Spezia (2), Portovenere (2), Vezzano Ligure (1), Varese Ligure (1)