7 Aprile 2010

Dove l’arte dell’uomo si fonde a quella della natura

di Andrea Bonfiglio (Blog Volterra. Alla Scoperta della nostra Italia)

Sorge sulla sommità di un grazioso promontorio ubicato nell’entroterra pisano uno dei borghi toscani contraddistinto dal maggiore fascino. Un “appeal” garantito dalla suggestiva cornice naturale che ben si coniuga all’opera dell’uomo, frutto di secoli e secoli di evoluzione storica. Questa località prende il nome di Volterra e si colloca su d’una terra di confine, ovvero il rilievo che separa la locale Val d’Era dalla valle di Cecina.

Veduta di Volterra

Veduta di Volterra

Un luogo in cui prevalgono le verdeggianti sfumature dei boschi che orlano le dorsali delle colline e rendono la meta particolarmente apprezzata dagli amanti del turismo naturalistico-ambientale. Un posto ideale per compiere ariose passeggiate e divertenti escursioni in bicicletta avventurandosi lungo gli appositi percorsi che permettono di scoprire un paesaggio variegato fatto di rigogliosi castagni, mulini, pievi, fattorie, castelli, gole, dirupi ed antichi sentieri.

Una città davvero splendida che affonda le proprie radici in un glorioso passato di matrice Etrusca ed incarna al contempo, per la sua tipica conformazione, un classico esempio di borgo medievale. Ne è un’evidente testimonianza la duecentesca cinta muraria che abbraccia il complesso urbano lasciandosi apprezzare soprattutto per le magnifiche ed antiche porte ad arco. Un insieme, quello del centro, composto da edifici di marcato rilievo storico e artistico come l’ottagonale Battistero di San Giovanni (XIII secolo); il Palazzo dei Priori, completato nel XIX secolo; le singolari case-torri, il romanico Duomo (Cattedrale dell’Assunta, XIII secolo) ed il suo quattrocentesco campanile.

Di analoga importanza è il teatro romano risalente al I secolo a.C. –  rivenuto negli anni cinquanta a seguito di scavi condotti in località Vallebuona – così come l’imponente Fortezza Medicea formata da una fortificazione antica ed una più moderna, detta Rocca Nuova, eretta per volere di Lorenzo de’ Medici.

Un ventaglio di proposte culturali di assoluto valore che viene ulteriormente impreziosito dalla presenza di importanti musei (Museo Etrusco, Museo d’Arte Sacra, Pinacoteca Civica ed Ecomuseo dell’Alabastro, pietra che determina la notorietà dell’artigianato volterrano) e di altri siti archeologici che rivelano allo sguardo affamato dei visitatori i ghiotti resti delle Terme Guarnacciane, della locale Acropoli e delle Necropoli. Un appetito che trova completa soddisfazione soprattutto in stimate opere d’arte quali la prestigiosa Arca di S. Ottaviano, realizzata nel 1522 dal maestro Raffaele Cioli – ospitata fra le mura del Duomo assieme a preziose sculture e dipinti d’epoca compresa tra il Quattrocento ed il Settecento – ed il pregiato fonte battesimale creato da Andrea Sansovino nel 1502 ed attualmente ubicato nel Battistero cittadino.

Volterra tuttavia non è solo cultura e ambiente, ma anche frizzante divertimento! Ne offre una nitida conferma la manifestazione folcloristica conosciuta come Astiludio, ovvero un’insolita gara fra sbandieratori in costume d’epoca che si svolge annualmente la prima domenica di settembre e che va ad aggiungersi ad altre due occasioni di svago che prevedono spettacoli di danza, musica, poesia e recitazione quali le rassegne “VolterraTeatro” e “VolterraJazz”, entrambe inserite nel calendario estivo, rispettivamente nei mesi di luglio ed agosto. Uno spensierato tris di ciliegine che si pone sulla già gustosa torta volterrana, fatta di scorci paesaggistici mozzafiato e pregevoli esempi di architettura, rendendo così la città una destinazione ideale per una vacanza all’insegna della completezza “made in Tuscany”.

(Foto di Deblu68 in Pubblico Dominio)

  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.

Articoli nei Comuni Vicini: Gambassi Terme (1), San Gimignano (1), Casole d'Elsa (1), Certaldo (1), Colle di Val d'Elsa (1), Poggibonsi (1)