Archivio di Novembre 2011

Mappa Grauno
10

Grauno descritta da gianniB

E’ un piccolo paese situato all’estremo della Valle di Cembra sulla sponda destra dell’Avisio al confine con la Valle di Fiemme. L’economia si basa sul commercio del legname, sulla coltivazione dei piccoli frutti e sul turismo. E’ possibile fare escursioni come il sentiero dei Vecchi Mestieri in località Rio del Molino dove lungo un apposito tracciato è possibile visitare vecchi mulini e segherie.

Commenti: 0
Mappa Lardaro
10

Lardaro descritta da gianniB

Situato nella parte alta della Valle del Chiese in una posizione strategica dove la valle si restringe. Difatti sul colle Revegler a sud di Lardaro durante la Seconda Guerra d’Indipendenza sorsero tre forti: Larino, Danzolino e Revegler. Ci sono vari percorsi e sentieri tra cui quello che porta a Forte Corno il grande complesso difensivo di Lardaro che offre un panorama di rara suggestione.

Commenti: 0
Mappa Prezzo
10

Prezzo descritta da gianniB

Il paese è suddiviso in tre frazioni Dos, Cistel e Prezzo abbastanza distanziate l’una dall’altra, ci sono dei sentieri naturalistici che per gli amanti del settore è possibile percorrere immersi nella natura incontaminata. Un’altra escursione è quella che porta a Boniprati, un altipiano dove attendono vecchie malghe ristrutturate, campi di fiori, una torbiera dell’era glaciale e un panorama unico

Commenti: 0
Mappa Pal del Fersina
10

Palù del Fersina descritta da gianniB

Il nome Palù deriva dal latino “palus” palude e Fersina ha origine etrusca in quanto confrontato con “Felsina” nome etrusco di Bologna. E’ uno dei tre comuni della parte orientale della Valle del Fersina in cui la popolazione è costituita prevalentemente da Mocheni, etnia parlante la omonima lingua germanica, migrati per lavorare nelle miniere poi dediti all’agricoltura ed all’allevamento.

Commenti: 0
Mappa Sagron Mis
10

Sagron Mis descritta da gianniB

E’ formato da due villaggi distinti: Sagrón e Mis e si trova nella valle del Mis affluente di destra del Cordevole. La nascita del comune ha origini recenti intorno al XVI secolo quando i carbonai man mano disboscarono lasciando spazio ai pascoli. Gli abitanti contadini vennero aggregati dai minatori impegnati nelle miniere di oro, mercurio, solfuro e cinabro della zona.Patrona Madonna di Loreto.

Commenti: 0
Mappa Don
10

Don descritta da gianniB

Il comune nell’alta Val di Non è formato da tre sobborghi: Villa di Sopra, Villa di Sotto e Maso. Proprio a Maso durante scavi per lavori sono stati rinvenuti importanti reperti di epoca romana a testimonianza dell’esistenza di un nucleo abitativo. Il toponimo protrebbe avere origine prelatina, reto-gallica o celta perchè in questa lingua dun significa altura, dosso. Visita a Palazzo Endrici.

Commenti: 0
Mappa Castel Condino
10

Castel Condino descritta da gianniB

E’ situato sul fianco della montagna alla destra del fiume Chiese. Dai documenti si risale ad insediamenti prima del mille quando alcuni dediti ad attività agricola e di pastorizia si stabilirono intorno al castelliere. Anche se vari incendi hanno distrutto il paese si riesce a comprenderne il suo sviluppo originale. La scarsa economia ha favorito nell’ultimo secolo un progressivo spopolamento.

Commenti: 0
Mappa Sfruz
10

Sfruz descritta da gianniB

Paese situato a 1012 m s.l.m. su un altopiano alle pendici del monte Roen, è un paese agricolo ricordato per la coltura della rinomata Patata di Sfruz, tradizionali attività artigianali come oreficeria, lavorazione del legno, ma soprattutto la costruzione di stufe ad olle costruite con un segreto tramandato di padre in figlio. La santa patrona è Sant’Agata a cui è dedicata la bella chiesa del 600.

Commenti: 0
Mappa Bresimo
10

Bresimo descritta da gianniB

Sopra la cima del monte Pin i resti puliti e ordinati del Castello di Altaguarda cercano ancora di proteggere il piccolo paese. Sorto dov’era una torre di guardia, con una doppia cinta di mura, fossato e torrette venne edificato nel XIII secolo. Fu distrutto nel 1639 e poi ricostruito. Più giù il Maso Castel Basso ristrutturato dal comune e destinato a centro per attività formative ambientali.

Commenti: 0
Mappa Ivano-Fracena
10

Ivano-Fracena descritta da gianniB

Formato dalle due frazioni di Ivano e Fracena che sorsero vicino all’imponente Castello Ivano perfettamente conservato il cui nucleo principale è risalente al 590 d.C.- Ivano, in lingua serbocroata, significa Giovanni dovuto a infiltrazioni slave nella Valsugana orientale, “Fracena” deriva dal latino “fracta” + “ena” significando terra dissodata con fatica. Patrono San Giuseppe operaio 1° maggio.

Commenti: 0