7 Settembre 2011 alle 18:43

Capaccio descritta da Michele Nardella

Mappa Capaccio

E’ in una splendida posizione da cui si gode un ampio panorama che va dai monti del Cilento e dalla sottostante Piana del Sele fino al Golfo di Salerno con la Costiera Amalfitana. Il territorio comunale include in pianura il celeberrimo sito archeologico di Paestum che fu colonia magnogreca, col nome di Poseidonia, e poi città lucana e romana. Meravigliosi sono i templi di Hera, Nettuno ed Atena.


  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

1 commento a “Capaccio descritta da Michele Nardella”

  1. gianniB (DescEditor) scrive:

    e come dice il proverbio “Capaccio vai sano e torni paccio” dove “paccio” stà per “pazzo” e come dare torto al proverbio dopo aver visitato gli scavi archeologici dei templi, Hera Argiva, le mura ciclopiche di Paestum… il museo con la Tomba del Tuffatore e tutti i reperti esposti… resto sempre basito nel passare vicino agli scavi andando al mio paese di Velia nel guardare la bellezza di questo luogo, giro intorno alle mura e proseguo con negli occhi la perfezione delle realizzazioni greche, pietre di travertino incastonate l’una sull’altra con una maestria tale che si notano subito quelle rimesse su dai restauratori non in grado di utilizzare uguale maestria.

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.