9 Settembre 2011 alle 13:11

Capriglia Irpina descritta da gianniB

Mappa Capriglia Irpina

Fu feudo di alcune potenti famiglie napoletane, i Carafa, i Caracciolo principi di Avellino, gli Schifani, il marchese Amoretti che morì senza eredi per cui il paese fu acquisito nel 1780 dal marchese Macedonio. Dall’alto della collina su cui sorge il borgo medievale si gode una vista panoramica dalla piazza del Municipio. Visitare la chiesa del patrono S.Nicola di Bari festeggiato il 6 dicembre.


  • Segnala su: Inserisci nei preferiti del.icio.us segnalo OKNOtizie Google YahooMyWeb Facebook Technorati

Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il login.