Mappa Gressoney-Saint-Jean
8

Gressoney-Saint-Jean descritta da elenacosta

Venendone dal monte Rosa e tornando ad Aosta, il profumo italo-francese è quasi annebbiato da quello tirolese di Gressoney Saint Jean. Non sto scherzando e non è nemmeno un paradosso, ma visitando il grazioso paesino sembra quasi di trovarsi nel Trentino, con nomi tedeschi e la stessa costruzione del luogo come la fattura tirolese impone1

Commenti: 0
Mappa Gressoney-La-Trinit
8

Gressoney-la-Trinitè descritta da elenacosta

La valle di Gressoney si chiude con il paese de la Trinitè, aperto e soleggiato in estate, freddo ma avvolgente nella neve bianca in inverno! Arrivati si può ammirare un magnifico scorcio del monte Rosa, chiamato così per la leggera tonalità pesca che in certe ore della giornata si nota, e poco prima al paese, se si ci ferma, un ponte in pietra del 1500 è incorniciato in una valle tranquilla!

Commenti: 0
Mappa Villeneuve
7

Villeneuve descritta da elenacosta

Attraversato dalla Dora, sotto una montagna, ai piedi di una Torre alta sulla vetta e di fronte ad un’altra torre sulla strada statale, Villeneuve è attraversata da due ponte piuttosto moderni in pietra, che sembrano arrivare entrambi al piccolo piazzale della chiesa con una facciata quasi ligure, ma che all’interno profuma dello stile della montagna.

Commenti: 0
Mappa Sarre
8

Sarre descritta da elenacosta

A poche centinaia di metri da Saint Pierre e dai suoi due castelli, Sarre è imponente con il castello dalla forma particolare e dolce: un rettangolo merlettato, ed una torre perfettamente al centro, alta e imponente come alto è collocato il castello. Si raggiunge immediatamente, e visitarlo all’interno è come ritornare al tempo dei Savoia, dove il tocco della Regina di Maggio è ancora presente.

Commenti: 0
Mappa Saint-Pierre
8

Saint-Pierre descritta da elenacosta

Percorrendo la via dopo Aosta per giungere al confine, due castelli si guardano. Saint Pierre, il più alto assomiglia al Castello della Bella Addormentata nel bosco, mantre sriod de la Tour, è circondato da vigneti che d’estate lo immergono nel verde più assoluto! Ammirarli con la neve è uno spettacolo meraviglioso, soprattutto quando l’ora del tramonto si avvicina!

Commenti: 0
Mappa Challand-Saint-Victor
9

Challand-Saint-Victor descritta da elenacosta

Ricordo una giornata di novembre, e la voglia di un giro in macchina in una zona della Valle D’Aosta che non conoscevo. Ricordo un cartello che indicava il percorso per dei ponti romani, e il desiderio di vederli: poi, l’arrivo quasi nascosto e due magnifici ponti ricostruiti dopo l’alluvione di una decina di anni prima per ricordare il passaggio dei romani nei tempi antichi.

Commenti: 0
Mappa Fnis
8

Fénis descritta da elenacosta

Il ricordo che ho sin da bambina è il castello di Fenis che solo qualche anno fa ho visitato internamente. Già dalla strada statale o dall’autostrada è visibile imponente da secoli: la neve o la verdeggiante estate non cancellano quell’aria maestosa che dona all’intero paese, che ai suoi piedi lo incornicia tra la montagne e la Dora.

Commenti: 0
Mappa Bobbio
8

Bobbio descritta da elenacosta

Nella campagna genovese per poi entrare in quella piacentina, Bobbio appare arroccata su di una collinetta, facendo spuntare il campanile e il complesso monastico che racchiude la cittadella, giungendo sino al ponte gobbo lungo e in pendenza che incornicia Bobbio e la riempie di turisti in qualsiasi stagione.

Commenti: 0
Mappa Cernobbio
8

Cernobbio descritta da elenacosta

Il Lago di Como, narrato da grandi della nostra letteratura ed amato da noi contemporanei, racchiude piccole perle di bellezza annuale come Cernobbio. sotto la bellezza del Natale, non innevata ma fredda e calda della vita delle vie che la conducevano alla Chiesa e poi alla passeggiata, l’atmosfera sembreva unica e bella del calore di un tramonto rosso sulle acque calme del Lago.

Commenti: 0
Mappa Perloz
8

Perloz descritta da elenacosta

salendo da Point san Martin, si attraversano vari paesini graziosi e piccoli, ma nascosto tra il verde del bosco, è presente un ponte in pietra davvero unco. Assomigliando ad una sorta di frontiera, al centro del ponte una piccola cappellina con due pitture della vita di Cristo, porta lo sguardo al fiume sottostante racchiuso in una gola frofonda, continuando il percorso verso l’alto per…

Commenti: 0