Mappa Gradara

Gradara descritta da grisogani

Gradara è un luogo fiabesco dal sapore antico, in cui leggenda e storia si abbracciano per raccontarci il tragico amore fra Paolo e Francesca, cantato da Dante, Petrarca, Boccaccio e D’Annunzio.
Passeggiare fra le sue vie, specie di sera, per la rocca sapientemente illuminata e circondata da querce secolari, regala agli innamorati una cornice romantica.

Commenti: 1
Mappa Bologna

Bologna descritta da grisogani

Bologna è il capoluogo della mia regione, Nel suggestivo centro storico, uno dei meglio conservati d’Europa, si elevano antichi palazzi e chiese, ricchi di opere d’arte che testimoniano la rilevanza culturale che Bologna ebbe nel corso dei secoli. Peccato che in questo periodo, le nuove generazioni non rispettano questa bellissima città.

Commenti: 0
Mappa Modena

Modena descritta da grisogani

CI sono stata di recente e ho potuto visitare l’ Accademia Militare e il Duomo, stupenda opera dell’arte romanica, che risale al 1099, dedicata a San Giminiano. Inoltre in zona ho potuto gustare il vero aceto balsamico presso un’acetaia. Vi assicuro è fantastico, ci sono botti invecchiate come in una cantina di vini.

Commenti: 2
Mappa Reggio Emilia
8

Reggio Emilia descritta da grisogani

Una delle cose che ci salta subito all’occhio passeggiando per le vie del centro, è la via Emilia dell’epoca Romana. Nel centro troviamo gli edifici più antichi, risalenti all’epoca medievale. I musei Civici che contengono una grande raccolta naturalistica, oltre a collezioni d’arte e di archeologia. E’ una vera piccola grande città d’arte.

Commenti: 0
Mappa Camerota

Camerota descritta da Elena Cuomo

Ecco la tipica cittadina estiva del sud Italia: Marina di Camerota. Il mare cristallino vanta la bandiera blu e le spiagge, ricche di sassolini, attirano ogni anno turisti alla ricerca di villaggi e campeggi che abbiano un’animazione all’insegna della movida. La vera città storica custodisce botteghe di piccoli artigiani e stradine con ciottoli deformati dal passaggio di pedoni e automobili.

Commenti: 1
Mappa Mondragone

Mondragone descritta da Elena Cuomo

A dispetto di quel che si dica sui villeggianti di Mondragone, la cittadina, il cui drago colorato al suo ingresso dà il benvenuto, offre molto. Ampie spiagge e bar all’aperto allietano le serate estive, mentre sul lungomare la musica delle discoteche accompagna le passeggiate. Negozi, bancarelle e un’ottima mozzarella… nulla di più accattivante! Peccato per il mare non molto pulito!

Commenti: 0
Mappa Vico Equense

Vico Equense descritta da Elena Cuomo

Fa parte della penisola sorrentina e gode di un clima mite e di un paesaggio da invidiare. Conserva reperti antichi dell’età romana, tra cui la necropoli e l’Antiquarium equano.Il suo museo minearologico custodisce circa 3500 esemplari di minerali, mentre la località Scrajo attira turisti per le acque solfuree delle antiche terme.Un mare cristallino e le boutique colorano la città di tinte estive.

Commenti: 0
Mappa Ercolano

Ercolano descritta da Elena Cuomo

L’antica Resina,sommersa un tempo sotto strati di lava incandescente,conserva un meraviglioso patrimonio archeologico.Fondata forse dal mitico Ercole,è tornata in vita dopo gli scavi di Carlo III.Il fondamentale Osservatorio Vesuviano funge da riferimento per tutto il sud Italia,mentre un antico mercato vive per le strade che bruciano ancora di lava tra gli angoli retti dei decumani e dei cardi.

Commenti: 0
Mappa Sorrento

Sorrento descritta da Elena Cuomo

Un richiamo turistico per milioni di stranieri, tappa obbligatoria di tutta la regione. Il mare non è estremamente pulito, ma il sole caldo mediterraneo dona alla pelle un bel colorito dorato.
Le stradine ricordano un pò la Portofino “di noi altri”: bar di lusso e altri a buon mercato, negozi chic e poche boutique a prezzi modici. Aleggia tra i vicoli l’odore degli agrumi del dolce limoncello.

Commenti: 0
Mappa Nola

Nola descritta da Elena Cuomo

Uno dei paesi più importanti dell’area vesuviana, ricco di storia e pervaso da un profumo di modernità. Il Duomo di San Felice troneggia nell’omonima piazza,mentre lungo il corso i giovani gustano gelati ai tavolini dei bar all’aperto.La villa al centro del paese è anticipata da un’ampia scalinata e nei mesi estivi la cittadina si affolla di compaesani pronti per partecipare alla festa dei gigli.

Campania > Napoli > Nola (4)
Commenti: 0